Il Giorno, Esiodo ci diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi ch’è figlia di NotteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi e EreboFiglio di Tenebre e di Caos e sposo della Notte. Suoi figli erano: Etere e Giorno. Entità che rappresentava il mondo sotterraneo, dove dimoravano i morti. Secondo Servio è il luogo di raduno delle anime prima di muovere verso l'Eliso. Genealogicamente era considerato figlio... Leggi, gemella di EterePersonificazione della luminosità del cielo, che compare tra i miti cosmogonici primordiali. Secondo una tradizione, figlio dell'Erebo e della Notte e fratello di Emera; in una seconda serie di generazioni, la sua figura sembra sovrapporsi e confondersi con quella di Urano.... Leggi.

Crediti
   •  Ἡμέρα  •
 • Miti3000
 • Mitologia e dintorni
Figlia della Notte e dell’Erebo, è la personificazione del “Giorno” (Hesiod. Theog. 124; 748 ss.).
Si tratta di un derivato di ἦμαρ, con aspirazione che è considerata analogica di ἑσπέρα, “sera”; la finale -ερα è del tipo degli aggettivi in -ερος (Benveniste, Origines, p. 27).

Crediti
   •  Ἡμέρα  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Atomi d’oro
17% Charles BaudelaireFrammenti
Gli innamorati ardenti e i sapienti austeri, tutti, nella loro età matura, amano i gatti forti e dolci, orgoglio della casa, freddolosi come i primi e sedentari come gli altri. Amici della scienza e della voluttà, cercano il silenzio e l’orrore delle tene⋯
Gli aggettivi seducono
16% LibriPaolo Sorrentino
Sedurre è come scrivere una bella canzone, tutto tecnica e ritmo, tecnica e ritmo. Il talento dell’ironia è una freccia supplementare che non sempre potete avere al vostro arco. In questo caso ci vuole tanto ritmo. Un battito che, perlopiù, viene fornito ⋯
Tutto affonda nella notte
14% Karl JaspersTesti
Il giorno è legato alla notte perché sussiste solo ‹per naufragare, alla fine, veramente›. Il presupposto del giorno è l’idea di una costruzione positiva da attuare nel divenire storico, in cui ciò che sussiste è voluto nella consapevolezza della sua rela⋯
Nella notte
14% Poesie
La notte in cui la lucciola scomparve si fece buio ovunque, all’improvviso. L’eclissi ci colse alla sprovvista: non avevamo candele negli armadi. In strada, i lampioni erano zitti nelle case, i caminetti spenti. Non ci fu nessuno che trovasse legna da bru⋯
Perché si vive?
13% Ivan Aleksandrovič GončarovSchiele Art
Quando uno non sa perché vive, vive come capita, giorno per giorno: ogni sera si rallegra che è passata un’altra giornata, che è scesa la notte, e affoga nel sonnoNell'antica mitologia greca, il dio del sonno, figlio dell'Erebo e della Notte.... Leggi l’inutile domanda sul perché ha vissuto oggi e perché vivrà domani.