Figlio di Eos, l’Aurora, e di Astreo, si tratta della stella del mattino (Hesiod. Theog. 381).
Questo nome è un composto di ἑώς, ἡώς, “aurora” e del verbo φέρω, “portare” e significa dunque “colui che porta l’aurora”.

Crediti
   •  Ἑωσφόρος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Dono della morte
20% Juana Rosa PitaPoesieSchiele Art
Se davvero Ulisse Il vero nome di questo eroe era Odisseo, nome dal significato formidabile datogli dal nonno. Ulisse che significa Lo zoppo in riferimento alla ferita riportata alla coscia in una battuta di caccia, fu l'epiteto che i romani preferirono usare per questo personaggio. Figlio di... Leggi muto rimane davanti all’aurora e le stanze restano vuote allora ItacaPiccola isola greca del mare Ionio, al largo della costa epirota. Ne era signore Ulisse che vi tornò dopo un viaggio di dieci anno seguito alla distruzione di Troia.... Leggi non è nemmeno un desiderio: Penelope Originaria di Sparta, era la moglie di Ulisse di cui per venti anni (dieci di guerra e dieci per il ritorno) attese il ritorno. Assediata da una schiera di pretendenti, seppe tenerli astutamente a bada con la scusa di voler prima terminare di tessere... Leggi non esiste e tutto il suo tessuto è un dono della morte ad esaltare la mia solitudine • Juana Rosa Pita • • • • • Egon Schiele • •⋯
Sottrazione al riflettere
20% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Nell’esaltazione del «lavoro», negli instancabili discorsi sulla «benedizione del lavoro» vedo la stessa riposta intenzione che si nasconde nella lode delle azioni impersonali di comune utilità: la paura, cioè, di ogni realtà individuale. In fondo, alla v⋯
La corrente dell’innocenza
20% Conte di LautréamontPoesie
Appena sorge l’aurora, le fanciulle vanno a cogliere rose. Una corrente d’innocenza percorre allora le valli, le capitali, soccorre l’intelligenza dei poeti più entusiasti, cosparge di futuro le culle, di corone la gioventù, di fiducia nell’immortalità gl⋯
Le fitte del dolore
20% Pier Paolo PasoliniSchiele Art
Resta lì, ripreso dalle fitte del dolore che cerca di nascondere, pallido, sfinito dalla debolezza, riarso, a guardare il vuoto ormai pieno del soffio della luce, che non è più quella miracolosa dell’aurora, ma quella, disgustosa, di un giorno come un alt⋯
Parole raccattate
20% José SaramagoPoesie
Chiamarti rosa, aurora, acqua fluente, cos’è se non parole raccattate tra i rifiuti d’altre lingue, d’altre bocche? I misteri non sono quello che sembrano, o non riescono a dirli le parole: nello spazio profondo, stelle poche. • José Saramago • • • • • Pi⋯