1. Eroe tessalo, figlio di Deione e Diomeda e padre di Ificlo (Apollod. Bibl. 1, 9, 4; 12); 2. un altro personaggio con questo nome è un delfico che, sotto forma di Gigante armato, mise in fuga i Persiani che attaccavano il santuario (Pausan. 10, 8, 7).
Il nome deriva da φύλαξ, “sentinella, guardia”, di cui esiste il doppione φυλακός, usato probabilmente come nome proprio (Chantraine, DELG, s. v. φύλαξ).

Crediti
   •  Φύλακος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Movimento e forma
21% FilosofiaRoland Barthes
Non siamo abbastanza sottili per scorgere lo scorrimento probabilmente assoluto del divenire; il permanente non esiste se non grazie GrazieLe Grazie (in latino Gratiae) erano figure della mitologia romana che corrispondevano alle Cariti greche legate al culto della natura e della vegetazione; queste fanciulle sanno infondere la gioia della Natura nel cuore degli dèi e dei mortali. Rappresentate come tre giovani nude, le... Leggi ai nostri organi grossolani che riassumono e riconducono le cose a piani comuni, laddove niente esiste in questa forma. L’⋯
Non c’è speranza di fuga da questo sogno
16% PoesieThomas Ligotti
Preso nel tuo stesso sognare dove non esiste spazio E intrappolato in eterno dove non esiste tempo Non c’è niente che puoi fare che non ti sia stato detto di fare Non c’è speranza di fuga da questo sogno che non è mai stato il tuo Le stesse parole che pro⋯
Tempo per raccontare
12% AforismiMatteo PagniSchiele Art
Esiste un tempo in cui le cose le pensi. Esiste un tempo in cui le cose le fai. Ne esiste un altro in cui le racconti.. • Matteo Pagni • • • • • Egon Schiele • •
L’unico comandamento
12% FrammentiLev Nikolàevič Tolstòj
Basterebbe che gli uomini credessero alla necessità di adempiere all’unico comandamento dell’Amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi, così come essi credono oggi alla necessità di compiere questi o quei sacramenti, queste o quelle preghiere; basterebbe che così come credono oggi alla nece⋯
Gli anni al contrario
11% LibriNadia Terranova
Non abbiamo mai usato lo stesso dizionario. Parole uguali, significati diversi. Dicevamo famiglia: io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi pensavo a costruire e tu a circoscrivere; dicevamo politica: io ero Nella mitologia greca, sacerdotessa di Artemide a Sesto; innamorata di Leandro, si suicidò quando questi annegò mentre si recava a nuoto da lei attraverso lo stretto dell'Ellesponto Èro e Leandro, (lett.) titolo di un poemetto greco in esametri di Museo (secc. IV-V d.C.). Leandro... Leggi entusiasta e tu diffidente. Io combattevo, tu ti rifugiavi. Se non ci fosse stata Mar⋯