Figlio di Acacallide, la quale concepí da Apollo a Tarra (città cretese, cfr. Steph. Byz. s. v.) due gemelli, che furono allattati da una capra, Filacide e il nostro Filandro (Pausan. 10, 16, 5), secondo una tradizione della città di Elyros a Creta.
Si tratta di un composto progressivo, sentito come a dipendenza verbale, da φίλος, “amico” e di ἀνήρ, “uomo” e significa dunque “amico, amante degli uomini” (Chantraine s. v. φίλος).

Crediti
   •  Φίλανδρος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Non darsi per vinto
19% Autori VariPoesie
Ho conosciuto l’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi degli uomini, ed era possessivo. Ho conosciuto la loro amicizia, ed era sfruttamento. Ho conosciuto il loro aiuto, ed era umiliazione. Ho conosciuto la pietà degli uomini, ed era degnazione. La loro protezione, ma aveva un secondo fi⋯
Dispregiar se medesimo è per sè biasimevole
18% Dante AlighieriDoré Gallery
Dispregiar se medesimo è per sè biasimevole, però che a l’amicoFiglio di Poseidone, grande pugile e re dei Bebricioni. Col suo popolo abbandonò la Tracia per stabilirsi in Bitinia, dove allettando le genti con giochi e pubblici divertimenti, le attirava in una foresta dove le derubava ed uccideva. Amico fu ucciso da Polluce e... Leggi dee l’uomo lo suo difetto contare strettamente, e nullo è più amico che l’uomo a sè; onde ne la camera de’ suoi pensieri se medesimo riprender dee e piangere li suoi difetti, e non palese.
Dispregiar se medesimo è per sè biasimevole
18% Dante AlighieriDoré Gallery
Dispregiar se medesimo è per sè biasimevole, però che a l’amico dee l’uomo lo suo difetto contare strettamente, e nullo è più amico che l’uomo a sè; onde ne la camera de’ suoi pensieri se medesimo riprender dee e piangere li suoi difetti, e non palese. ()⋯
Paura inconscia
15% Schiele ArtVasilij Grossman
– Devi capire, – diceva suo padre – che la gente non si preoccupa per il fatto che la macchina diventerà uguale all’uomo o addirittura migliore di lui. Nessuno se ne ha a male e nessuno se ne spaventa. Non fa paura, l’uguaglianza fra uomo e macchina. A fa⋯
La vita è gelo
15% FrammentiRenato Poggioli
La Rivoluzione secondo Blok si rivela non come catastrofe sociale ed umana, ma come cataclisma naturale, sussulto dell’anima del mondo, fenomeno cosmico, evento universale ed elementare. La Rivoluzione, intesa come una mostruosa manifestazione delle forze⋯