Centauro figlio di Sileno che viveva a Folòe in Arcadia e che ospitò Eracle (Apollod. Bibl. 2, 5, 4).
L’etimologia di questo nome non è chiarita; Höfer (in Roscher, Myth. Lex. III coll. 2417-18) respingeva l’ipotesi di derivazione da φωλεός, “grotta, antro” (tuttora sostenuta da Room, Room’s Classical Dictionary, p. 248) data la presenza nell’antroponimo di ο e non ω. Non accettabile nemmeno l’accostamento a φόλος = latino holus, “terreno erboso, ortaggio” perché alla famiglia di questo termine latino appartengono il greco χλόος (*χλο#ος), χλόη, χλοερός e non φόλος (Ernout-Meillet, DELL, s. v. holus).
Categoria: Animali

Crediti
   •  Φόλος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
L’essere diventa traccia
15% FilosofiaJacques Derrida
L’essere si “differenzia” nel linguaggio, si media nel linguaggio, si aliena nel linguaggio, diventa altro da sé, si rende presente ma assente nello stesso tempo, diventa segno, diventa traccia. La verità si trasforma in traccia, si contamina, si intacca ⋯
Lingua essenziale
15% Giovannino GuareschiLinguaggio
Il latino è una delle cose più pulite che esistano al mondo. Leggendo un testo latino non si troverà una parola non necessaria, una parola inutile. Neppure è vero che il latino non serva a nulla e sia una lingua morta. Il fatto che non lo si parli più è d⋯
Il valore del dare
14% AforismiJames JoyceSchiele Art
Quando si ha una cosa, questa può essere portata via. Ma quando si dà una cosa, questa è data. Nessun ladro può prendertela. Se l’hai data tu, allora è tua per sempre. Sarà sempre tua. Ecco, questo è dare.
Disordine accettabile
14% Jorge Luis BorgesSchiele Art
Le anticamere si confondono con gli specchi, la maschera è sotto il volto, nessuno sa più quale sia l’uomo vero e quali i suoi idoli. E nulla di tutto ciò importa; questo disordine è accettabile e banale come le fantasie del dormiveglia. • Jorge Luis Borg⋯
Amore costellato di tenerezza
14% PoesieVincent Navire
Sulle righe del tempo abbiamo scritto note di armonie che fluiscono in noi come echi di luci colorandoci di lacrime e sorrisi. Nuvole di sogniSono i figli di Sonno, essi sono: Morfèo, Fobètore e Fantàso.... Leggi ci agganciano facendoci trasmigrare nel cielo espanso dell’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi costellato di tenerezza e malinconica dolcezza,⋯