Figlio del dio fiume Inaco e della ninfa Melia, fratello di Io, è considerato colui che insegnò l’uso del fuoco agli uomini (Apollod. Bibl. 2, 1, 1); secondo tradizioni argive sarebbe stato il primo uomo, cfr. Acusil. Fr. 23 a Fowler.
Secondo Weizsäcker (in Roscher, Myth. Lex. III, col. 2438) si tratta di un’altra forma per Φέρων, quindi un soprannome di un eroe capostipite, “il portatore” di ogni possibile dono, come quello del fuoco. Room (Room’s Classical Dictionary, pp. 248-49) ritiene invece si tratti di un composto da φέρω e ὄνησις, “guadagno, vantaggio”, col significato dunque di “colui che porta profitto” (!?). Bosshardt (Die Nomina auf -εύς, § 372) pensa invece che si tratti dell’eponimo di una qualche località *Φορώνα in Argolide; questa non è attestata in nessun luogo, ma Pausania (2, 15, 5; 19, 5) parla di un Φορωνικὸν ἄστυ come la prima città di uomini che F. avrebbe fondato. Meno accettabile l’ipotesi di Carnoy (DEMGR) di derivazione dall’indoeuropeo *pur-, “fuoco” e che si tratti di un nome “pelasgico”, in cui si avrebbero i passaggi p > ph e u > o.

Crediti
   •  Φορωνεύς  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Dimenticare subito e senza riflettere
21% Joseph RothLibriSchiele Art
Prima della guerra mondiale, quando accaddero i fatti che qui riferiamo, che un uomo vivesse o morisse non passava ancora nell’indifferenza. Se una persona scompariva dal numero dei terrestri, non ne arrivava subito un’altra a occupare il suo posto per fa⋯
Atto d’amore
20% AnonimoSchiele Art
Una passione non si può esprimere pacatamente, disciplinatamente, morigeratamente, e nessuno può definirne la forma al posto di un altro. • Magda Sazbo Nel 1915 Schiele disegna con il carboncino e colora nervosamente con vernici soprattutto rosse un’opera⋯
Il messaggero del fulmine
19% FilosofiaFriedrich Nietzsche
L’uomo è un cavo teso tra la bestia e l’oltreuomo, – un cavo al di sopra di un abisso. Un passaggio periglioso, un periglioso essere in cammino, un periglioso guardarsi indietro e un periglioso rabbrividire e fermarsi. La grandezza dell’uomo è di essere u⋯
Del patto sociale
18% Jean-Jacques RousseauSocietà
Io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi suppongo che gli uomini pervenuti a quel punto, in cui gli ostacoli nocivi alla loro conservazione nello stato di natura, per la loro resistenza superano le forze che ciascuno individuo può adoperare per mantenersi in quello stato. Allora quello stato ⋯
L’io nella teoria di Freud
18% Jacques LacanPsicologia
Una delle superstizioni più frequenti e diffuse è che ogni uomo abbia solo certe qualità definite, che ci sia l’uomo buono, cattivo, intelligente, stupido, energico, apatico, eccetera. Ma gli uomini non sono così. Possiamo dire di un uomo che è più spesso⋯