Sacerdoti di Cibele, simili ai Coribanti si distinguevano da questi perché si eviravano (quindi tanto galli non erano) in memoria di Ati.


Crediti

Pare che il nome provenisse dal fiume Gallus, le cui acque avevano il potere di dare esaltazione frenetica ai sacerdoti della dea. Il loro capo, chiamato Archigallo (ἀρχίγαλλος), aveva la funzione di indovino e ordinatore del culto.


Crediti

 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Similari
Le cose erano prive di nome
22% Gabriel García MárquezSchiele Art
Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla riva di un fiume dalle acque diafane che rovinavano per un letto di pietre levigate, bianche ed enormi come uova preistoriche. Il mondo era così recente, che mol⋯
Sull’amore
19% Hermann HesseSchiele Art
Quanto più invecchiavo, quanto più insipide mi parevano le piccole soddisfazioni che la vita mi dava, tanto più chiaramente comprendevo dove andasse cercata la fonte delle gioie della vita. Imparai che essere amati non è niente, mentre amare è tutto, e se⋯
Tanto gentile e tanto onesta
17% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand’ella altrui saluta, ch’ogne lingua deven tremando muta, e li occhi no l’ardiscon di guardare.
Tabula rasa
17% Luigi PirandelloSocietà
e in certi momenti mi sembra così impossibile credere alla realtà di quanto vedo e sento , che non potendo d’altra parte credere che tutti facciano per ischerzo , mi domando se veramente tutto questo FRAGOROSO e VERTIGINOSO MECCANISMO DELLA VITA, che di g⋯
Non tiravo nessun carro, io
16% Luigi PirandelloSocietà
Ero Nella mitologia greca, sacerdotessa di Artemide a Sesto; innamorata di Leandro, si suicidò quando questi annegò mentre si recava a nuoto da lei attraverso lo stretto dell'Ellesponto Èro e Leandro, (lett.) titolo di un poemetto greco in esametri di Museo (secc. IV-V d.C.). Leandro... Leggi rimasto così, fermo ai primi passi di tante vie, con lo spirito pieno di mondi o di sassolini, che fa lo stesso. Ma non mi pareva affatto che quelli che m’erano passati avanti e avevano percorso tutta la via, ne sapessero in sostanza più di me. M’eran⋯