Genio della fertilità della terra e della pioggia fecondante. Fu il primo seminatore a cui Demetra DemetraNota presso i Romani col nome di Cerere, apparteneva alla prima generazione divina degli dei Olimpi, come i fratelli Zeus, Ade e Poseidone e le sorelle Era ed Estia. Era quindi figlia di Crono, che la inghiottì come secondo (infatti la il primo piatto... Leggi affidò i suoi segreti, dopo di ciò si unì alla dea, che rimase incinta di Pluto Dio della ricchezza, originariamente era una divinità agricola a cui era affidata la fertilità dei campi. Simboleggiava la ricchezza agraria e quindi il raccolto abbondante. Era figurato come bambino in braccio a Tiche la Fortuna o in braccio a Irene la Pace, a volte... Leggi, dio della ricchezza e di Polimelo, inventore del carro e dell’aratro. GiasioneFiglio di Zeus e di Elettra, una delle Pleiadi, fu amato da Demetra che si unì a lui nell'isola di Creta, in un campo arato tre volte. La figlia che nacque era Pluto, la Ricchezza.... Leggi venne per questo fulminato da Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi. Demetra incantata dal genio inventivo del figlio polimelo lo muta nella costellazione del Boote.


Crediti

Similari
Tutto è in atto
18% FrammentiJean-Paul Sartre
Dietro l’atto non c’è potenza, non c’è exis, né virtualità. Rifiuteremo, per esempio, di intendere “genio” – nel senso in cui si è detto che Proust “aveva genio” o che “era” un genio – una singolare potenza di creare certe opere, che non si esaurisca comp⋯
Persuadere lo scettico
17% Friedrich NietzschePsicologia
Pochi uomini hanno in genere la fede in se stessi. Tutto quello che fanno di buono, di valido, di grande, è in primo luogo un argomento contro lo scettico che si annida in loro; si tratta di convincere o persuadere questo scettico, e per questo ci vuole q⋯
Scoprire la colpa
16% Schiele ArtSøren Kierkegaard
Volgendosi verso se stesso, il genio scopre la colpa. Più il genio è grande e più profondamente scopre la colpa. Che questa sia una follia per la mancanza di spiritualità, è una cosa che mi fa piacere e lo considero come un segno felice. Il genio non è al⋯
Capacità di soffrire illimitata
15% Hermann HesseLibri
Fin dal primo istante… avevo notato qualcosa di singolare in quell’uomo… Avvertii che doveva essere malato, malato di qualche malattia dello spirito o dell’anima o del carattere… Sempre più mi resi conto che la malattia non era dovuta a difetti della sua ⋯
Che cosa è il vero?
15% Giacomo LeopardiRacconti
Genio – Quale delle due cose stimi che sia più dolce: vedere la donna amata o pensarne? Tasso – Non so. Certo che quando mi era presente, ella mi pareva una donna; lontana, mi pareva e mi pare una dea. Genio – Coteste dee sono così benigne, che quando alc⋯