⋯ È la lotta grandiosa e primordiale che si svolse tra i Giganti e gli Olimpi nella penisola di Pallene, in Tracia (Ovidio, Metamorfosi I, 150 ss.).
Benché fossero di origine divina, i GigantiFigli di Gea, fecondata dal sangue di Urano, che era stato evirato da Crono, spesso confusi o identificati coi Titani. Esseri di straordinaria statura e di forza sovrumana, nemici degli dei, tentarono di dar la scalata all'Olimpo, ma furono colpiti insieme dai fulmini di... Leggi erano mortali o, almeno, potevano essere uccisi se colpiti contemporaneamente da un dio e da un mortale. Per questo nella lotta fu determinante la presenza di Eracle EracleZeus incapricciatosi di Alcmena, prende le sembianze del marito di lei, Anfitrione. Zeus passa con la donna un giorno e una notte d'amore, notte che in effetti era durata tre giorni poiché Zeus aveva ordinato al sole di riposarsi per tre giorni. Intanto fatto... Leggi, non ancora accolto tra gli dei.
I Giganti furono sconfitti uno per uno: AlcioneoUno dei giganti che mossero guerra a Zeus. Sconfitto cercò scanpo nascondendosi nel globo lunare, ma Atena lo fece precipitare. Gli si dava il potere di resuscitare, Eracle mutilandolo glielo tolse.... Leggi a esempio, che era invincibile finché rimaneva sul suolo patrio, fu ucciso da Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi e da Eracle dopo che l’eroe l’ebbe trascinato fuori da Pallene1. Figlia di Sitone, re del Chersoneso tracio, e di Anchiroe, eponima di uno dei promontori della penisola Calcidica, chiamato anche Cassandra; (Parthen. Narr. amat. 6; Conon. Narr. 10; Steph. Byz. s. v. Пαλλήνη). Steph. Byz., citando Teagene ed Egesippo, riporta diverse versioni, fra... Leggi; EfialteNome di due giganti: 1. uno degli Aloadi che assalirono l'Olimpo, fratello di Oto (Hom. Od. 11, 307 ss.), figli di Aloeo e di Ifimedea; 2. uno degli avversari degli dèi, ucciso da Apollo ed Eracle (Apollod. Bibl. I 6, 2); 3. ed anche... Leggi fu colpito da una freccia di Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi nell’occhio sinistro e da una di Eracle nell’occhio destro; Porfirione Uno dei Giganti che combatterono contro gli Olimpi. Zeus lo confuse accendendo in lui un'improvvisa brama per Era, e poi lo uccise con l'aiuto di Eracle.... Leggi, che assalì Era, venne abbattuto dal fulmine di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi e dalle frecce di Eracle; EuritoNome di vari personaggi: 1) Gigante ferito da Dioniso e finito da Eracle; 2) Maestro di Eracle nel tiro con l'arco; 3) Re d'Ecalia; 4) Cugino di Augia, ucciso da Eracle.... Leggi fu ucciso da Dioniso Nome del dio del vino e dell'estasi mistica, figlio di Zeus e di Semele (Hes. Theog. 940-42). Attestato in miceneo come teonimo associato con Zeus in tavolette cretesi (Khanià) di-wo-nu-so, dat., e al genitivo a Pilo; cfr. L. Godart e Y. Tzedakis, Les nouveaux... Leggi e come tutti gli altri da Eracle; Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi taglio un pezzo dell’isola di Cos e la lanciò su PoliboteUno dei Giganti che combatterono contro gli dèi, schiacciato da Posidone con un pezzo dell'isola di Cos: cosí si formò l'isola di Nisyros nel Dodecanneso (Apollod. Bibl. 1, 6, 2). Il nome, già attestato nel miceneo Po-ru-qo-ta (PY Cn 40.4), è un composto di... Leggi che divenne l’isolotto di Nisiro; Ermes ErmesFiglio di Zeus e di Maia la più grande delle Pleiadi. Ermes veniva considerato come la personificazione del vento e come tale ne aveva le caratteristiche: la velocità, la leggerezza, l'incostanza, la monelleria e l'umore scherzoso. Caratterizzato da astuzia e abilità, gli furono date... Leggi uccise Ippolito Figlio di Teseo e di Antiope. La matrigna Fedra si innamora di lui che la respinge, allora Fedra offesa nel suo amore di donna lo denuncia a Teseo di avere insidiato il suo onore. Teseo che aveva reso dei servigi a Poseidone aveva avuto... Leggi; per non disperderci in questo catalogo, diciamo che per uccidere i giganti, c’è voluto l’attacco iniziale di un dio e il colpo di grazia di Eracle.


Crediti

   • Γιγαντομαχία •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Similari
Occhio di Dio
19% AstrofisicaRoberto Calasso
Se la pupilla si chiama kòre, ne consegue che l’occhio per eccellenza è quello di Ade Col significato di invisibile i Greci chiamavano la divinità che regnava sull'oltretomba e l'oltretomba stesso. Il dio Ade era anche chiamato Plutone nome più usato. Grandi sono le porte dell'Ade (solo per entrare, impossibile l'uscita) e alla sua guardia sta Cerbero. Nell'Ade scorrono quattro... Leggi: nel suo, infatti, mentre la rapiva, CoreEpiteto che significa la fanciulla con il quale, soprattutto in Attica, veniva chiamata Persefone.... Leggi vide riflessa se stessa. Da allora, quella fanciulla nell’occhio diventò la pupilla, per tutti. Come se l’occhio fosse appena u⋯
Contano i fatti
16% Georges PerecSchiele Art
Si può guardare il pezzo di un puzzle per tre giorni di seguito credendo di sapere tutto della sua configurazione e del suo colore, senza aver fatto il minimo passo avanti: conta solo la possibilità di collegare quel pezzo ad altri pezzi.
Il signor Wiltshire
15% Roberto BolañoSchiele Art
È tutto finito, diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi la voce nel sogno, e ora non sei che il riflesso di quel signor Wiltshire, commerciante di copra nei mari del sud, il bianco che sposò Uma, che ebbe molti figli, quello che ammazzò Case e mai fece rientro in Inghilterra, sei come lo z⋯
Aspettando Godot
15% Anna Maria TocchettoLibri
Inconsapevolmente, fermi nell’attesa con lo sguardo fisso alla meta, oppure consapevolmente, sapendo che Godot potrebbe anche non arrivare e quindi, non perdere tutto ciò che è nel tempo dell’attesa; e chissà, che in questo modo, Godot non arrivi verament⋯
Il fare è tutto
15% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Allo stesso modo, infatti, con cui il volgo separa il fulmine dal suo brillare e prende quest’ultimo per un fare, per l’effetto di un soggetto, che chiama fulmine, così la morale del volgo distingue anche la forza dalle espressioni della forza, come se di⋯