Sposa di re Laio Re di Tebe, figlio di Labdaco e padre di Edipo (Soph. Oed. rex, passim; Apollod. Bibl. 3, 5, 5 ss.). Rapì un giovinetto, di cui si era innamorato, attirando su di sè la sua maledizione e la collera di Era che odiava chi disprezzava... Leggi di TebeFiglia di Asopo e di Metope e sposa di Zeto che per amore diede il nome della moglie alla città che fino a quel momento era chiamata Cadmea.... Leggi dal quale ebbe Edipo Figlio di Giocasta e di Laio re di Tebe. L'oracolo di Delfi aveva previsto a Laio la morte per mano di un figlio, al che il re fece di tutto per non averne. Ma il Fato, che non può essere ingannato, gli fece il... Leggi. Più tardi, senza riconoscere il figlio e senza che egli stesso la riconoscesse, sposò Edipo dal quale ebbe vari figli. Scoperto l’incesto, s’impiccò nel palazzo di Tebe.


Crediti

   • Ἰοκάστη •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Nome della moglie di Laio, madre e poi moglie di Edipo (cfr. Pherecyd. Fr. 95 Fowler), nota a Omero col nome di Epicasta (Hom. Od. 11, 271-80).
Secondo Carnoy (DEMGR) significa “che brilla di uno splendore scuro, rosso violaceo”, derivando il primo membro del composto da ἴον, “viola”; la seconda parte del composto può derivare da κέκασμαι, “eccellere, brillare”, che si riscontra in altri antroponimi, quali per esempio CastoreUno dei due Dioscuri, fratello di Polideuce Polluce, figlio di Zeus e di Leda. Ha tale nome anche una stella di seconda grandezza, nella costellazione dei Gemelli.... Leggi o Castianeira.


Crediti

   • Ἰοκάστη •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Gli Edipi sofoclei
26% Eva CantarellaSocietà
Per capirne la ragione bisogna pensare al momento in cui andarono in scena: un momento in cui era ancora forte lo scontro tra la nuova civiltà giuridica, per la quale si rispondeva solo degli atti compiuti volontariamente, e l’antica cultura della vendett⋯
Il cenno di qualcuno
15% FrammentiItalo Calvino
Forse tutto sta a sapere quali parole pronunciare, quali gesti compiere, e in quale ordine e ritmo, oppure, basta lo sguardo, la risposta, il cenno di qualcuno, basta che qualcuno faccia qualcosa per il solo piacere di farla, perché il suo piacere diventi⋯
Edipo redivivo
15% FilosofiaLibriMario Vegetti
Senza entrare nel merito della questione, vale la pena invece spendere due parole intorno a questa figura quasi archetipica e alla fascinazione che esercita oggi più che mai: il “tecnico”, magari anche professore, che inevitabilmente si ammanta di una sol⋯
Lo specchio delle mie brame
15% FrammentiMilan Kundera
Tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci guardi. A seconda del tipo di sguardo sotto il quale vogliamo vivere, potremmo essere suddivisi in quattro categorie. La prima categoria desidera lo sguardo di un numero infinito di occhi anonimi: in altri termini,⋯
Le cose
14% CinemaCormac McCarthy
   E in che cosa credi?    In un sacco di cose.    Va bene.    In che senso, va bene?    Va bene, quali cose?    Credo in certe cose.    Questo l’hai già detto.    Probabilmen⋯