Figlio di un pescatore della Beozia, un giorno vide che i pesci da lui presi se posati su una certa erba riprendevano, la vita e il movimento. Allora provò a mangiarla e si ritrovò trasformato in divinità marina. Amava Scilla Le due rupi poste tra l'Italia peninsulare e la Sicilia, affacciate sullo stretto di Messina, note fin dall'antichità per in pericolo che rappresentavano per la navigazione e ritenute sede di due terribili mostri chiamati con quei nomi. Scilla, sulla rupe posta in prossimità di... Leggi e per farla sua ricorse alla magia di Circe CirceFamosa maga che abitava l'isola Eèa, la sua storia è largamente narrata nell'Odissea. Ulisse scampato alla tempesta approdò nell'isola della maga. Quando i suoi uomini andarono ad ispezionare l'isola incontrarono la maga che diede loro del cibo stregato che li tramutò in porci. Solo... Leggi, ma questa che era innamorata di lui, per gelosia mutò la ragazza in un orribile mostro. Altro Glàuco era figlio di MinosseFiglio di Zeus e di Europa. La madre dopo essere stata abbandonata da Zeus sposa Asterio re di Creta, alla morte di costui pretese la successione al trono, perciò prego Poseidone che gli mandasse egli stesso la vittima da sacrificare per la sua incoronazione,... Leggi e di Pasifae (la Splendente) Figlia di Elios e di Perseide, quindi sorella di Circe e di Eeta. Fu moglie di Minosse, re di Creta. A proposito del suo matrimonio con Minosse il mito narra che: così come i fratelli anche Pasifae era dotata di poteri magici... Leggi, da bambino cadde in un vaso di miele e soffocò Asclepio Asclepio per i Greci, Esculapio per i Romani, era il dio della medicina. Dalle origini incerte non è chiaro se in origine fosse una divinità sotterranea della Tracia o se come nel caso di Imhotep in Egitto, un uomo realmente esistito che per la... Leggi lo fece rivivere.
Altro Glàuco era il padre di Bellerofonte BellerofonteNome che significa uccisore di Bellero. Non si conoscono con precisione i suoi genitori, giacché si favoleggia fosse figlio di Glauco re di Corinto. Ma Glauco era anche un epiteto di Poseidone, dunque potrebbe essere figlio del dio marino. La madre si chiamava Eurimeda... Leggi, fu calpestato ed ucciso dalle sue cavalle imbizzarrite.


Crediti

   • Γλαῦκος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
 ⋯ 1) Un’altra versione del mito narra che Glauco, da bambino, dando la caccia a un topo morì cadendo in una giara piena di miele. Minosse, allora, lo cercò ovunque e alla fine ricorse alla divinazione. Chiamato l’indovino Poliido1. Celebre indovino e purificatore di Corinto, figlio di Cerano 1. (Kòiranos), padre di Euchenore 1., al quale aveva previsto una morte di malattia, oppure che sarebbe caduto presso le navi achèe per mano troiana (Hom. Il. 13, 663, 666). Infatti E. fu ucciso... Leggi, Minosse gli ordinò di cercare il bambino; Poliido trovò il cadavere del bambino ma Minosse gli ordinò di renderglielo vivo e lo imprigionò insieme al cadavere di Glauco. L’indovino non sapeva proprio che pesci pigliare; quando vide un serpente che si avvicinava al cadavere, temendo per la sua vita, prese un sasso e uccise l’animale. Ma subito arrivò un altro serpente che guardò il serpente morto e se ne andò via ritornando poco dopo con un’erba che appoggiò sul corpo del serpente morto. Non appena quell’erba lo toccò, il serpente riprese a vivere. Poliido, stupefatto di quanto aveva visto, immediatamente prese quell’erba, la pose sul corpo di Glauco e il bambino tornò in vita.
2) Figlio di Sisifo Figlio di Eolo e di Enarete, fondatore della città di Corinto. Divenne famoso per la sua furbizia. Un giorno vide Zeus rapire la ninfa Egina, figlia del dio fluviale Asopo e di Metope. Zeus portò la ninfa nell'isola di Enone e là si unì... Leggi e di Merope1) Una delle Pleiadi che si accoppiò con Sisifo. 2) Principessa di Chio, fu violentata da Orione che il padre Enopione accecò con l'aiuto di Dioniso.... Leggi, era il padre di Bellerofonte, morì durante i giochi funebri in onore di Pelia Figlio di Poseidone, era fratellastro di Esone al quale strappò il trono di Iolco. Quando il nipote Giasone si presentò a reclamare i suoi diritti, Pelia lo spedì in Colchide alla conquista del vello d'oro. Fu ucciso dalle figlie, ingannate da Medea che le... Leggi, nella gara equestre, travolto e divorato dalle proprie cavalle, da lui tenute lontane dall’accoppiamento e nutrite con carne umana.


Crediti

   • Γλαῦκος •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Nome di diversi personaggi, e di un dio marino dotato di virtú profetiche che, nato mortale, assaggiò un’erba che lo rese immortale (Athen. 7, 296 ss.). È attestato anche il femminile Glauce (Γλαύκη), nome di una Nereide (Hesiod. Theog. 244) e della figlia del re di Tebe Creonte (Apollod. Bibl. 1, 9, 28).
Deriva da γλαυκός, “azzurro grigio, bluastro”; l’antroponimo è attestato anche in Omero e in miceneo sotto la forma ka-ra-u-ko (PY Cn 285.4; Jn 706.8; 832.5). L’etimologia non è chiara, ma secondo Chantraine (DELG) si può operare un confronto col nome di uccello γλαῦξ, piccola civetta dal colore brillante (D’Arcy Thompson, A Glossary of Greek Birds, pp. 76 ss.). Secondo von Kamptz (Homerische Personennamen, p. 142), invece, γλαυ- potrebbe essere l’ampliamento della radice indoeuropea *gele- presente in γελάω oppure aver subito l’influsso di λευκός.


Crediti

   • Γλαῦκος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Pensiero che commuove
37% Jack LondonSchiele Art
La bellezza ha un significato ma io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi non lo conoscevo fino a poco tempo fa. La accettavo semplicemente così come fosse senza senso, come qualcosa di bello e basta, senza una logica. Non sapevo nulla sulla bellezza ma ora lo so. L’erba mi appare molto più b⋯
La fluente verità
32% AforismiElias Canetti
La verità è un mare di fili d’erba che si piegano al vento; vuol essere sentita come movimento, assorbita come respiro. • Elias Canetti • • • • • Pinterest • Sole che sorge tra fili d’erba •
Vedere un albero
31% Lev Nikolàevič TolstòjSchiele Art
Un uomo che prima ha guardato nella nebbia un filo d’erba della steppa e l’ha scambiato per un albero, non può più, dopo aver riconosciuto il filo d’erba, vedere in esso un albero.
Io amo la vita
31% Lev Nikolàevič TolstòjSchiele Art
‘Che sia questa la morte?’ pensava il principe Andrèj, guardando con uno sguardo completamente nuovo, invidioso, l’erba, il cespuglio di assenzio, quel filo di fumo che si levava in piccole volute dalla piccola palla nera che girava su se stessa. ‘Io non ⋯
Transitorio rifugio
26% FrammentiMarguerite Yourcenar
Sapeva, pur senza sentirsi obbligato a dirselo, che stava facendo in quel momento quello che fanno gli animali malati o feriti: cercava un rifugio dove morire solo, come se la casetta del signor Van Herzog non fosse la solitudine Giunse infine all’avvalla⋯