Figlia di Asclepio, il dio della medicina, e sorella di Igea (Pausan. 1, 34, 3).
Il suo nome altri non è che una personificazione di una delle tante qualità del padre: la “Guariggione”. Si tratta della “Guarigione” personificata; deriva infatti dal verbo ἰάομαι, “guarire”, con il suffisso -ώ molto produttivo nella formazione di nomi femminili e di forze viventi, anch’esse femminili (Chantraine, Formation, pp. 115 ss.).

Crediti
   •  Ἰασώ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Giudizio della propria nullità
21% Arthur SchopenhauerFilosofia
Una volta che siamo perfettamente consapevoli delle nostre forze e risorse non tenteremo neanche di dimostrare forze che non abbiamo, non giocheremo con falsa moneta, perché tale ciurmeria finisce presto col fallire il suo scopo. Infatti, dato che tutto l⋯
Viaggiatore immobile trans-spaziale
19% DisegniGilles Deleuze
Nella storia della pittura le Figure di Bacon sono tra le risposte più sorprendenti alla domanda: come rendere visibili forze invisibili?… La straordinaria agitazione delle teste proviene da forze di pressione, dilatazione, contrazione, schiacciamento, st⋯
Le donne della Divina Commedia
18% FrammentiGiuseppe Berto
La qualità che sopra tutte spicca in Francesca è la sua femminilità. Nella Commedia le donne non sono molto numerose, né molto felici. Alcune non sono affatto femminili, come la Sapia senese del canto XIII del Purgatorio e Cunizza da Romano del canto IX d⋯
Le convenzioni sociali
18% Fernando PessoaSocietà
Si nasce uomo o donna – voglio dire, si nasce per essere, da adulti, uomo o donna; non si nasce a buon diritto naturale, né per essere marito, né per essere ricco o povero, come non si nasce per essere cattolico o protestante, o portoghese o inglese. Si è⋯
Ombre fredde e profonde
17% Henrik NordbrandtPoesie
Tanto ho pensato a te e ho scritto tanto di te senza proprio sapere chi tu fossi. In tante e tante camere ho dormito senza averti al mio fianco e tante sono le case nelle quali ho abitato, senza di te. Tante son le città in cui non ti ho incontrato. Tante⋯