Nome di due eroi: uno impedí ad Ermes di sottrarre Io ad Argo (Apollod. Bibl. 2, 1, 3); l’altro è un ricco proprietario del paese dei Mariandini; aiutò i Troiani nella carestia causata dall’ira di Poseidone e fu perciò trasformato dal dio in sparviero (Anton. Lib. Met. 3).
Il nome significa proprio “sparviero” o “falco”; secondo Chantraine (DELG, s. v. ἱέραξ) può essere ricollegato al verbo (Ϝ)ίεμαι, “lanciarsi”; presenta un suffisso -ακ- che si ritrova anche in altri nomi di animali (ad esempio βάρβαξ, Hesych. s. v., “sparviero” in libico).

Crediti
   •  Ἱέραξ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
La povertà è la schiavitù
13% Michail BakuninSocietà
Oltre a stigmatizzare la dipendenza del lavoro e soprattutto dei lavoratori dal Capitale (e ai suoi rappresentanti fisici, i capitalisti), descrive anche la mentalità, caratteristica dei padroni.Ma soprattutto Bakunin sprona i lavoratori, ma non solo loro⋯
Delitto sessuale?
13% Karl KrausPsicologia
I rapporti con gli animali sono proibiti, il macello degli animali è permesso. Ma nessuno ha ancora riflettuto sul fatto che potrebbe trattarsi di un delitto sessuale? • Karl Kraus • • • • • Pinterest • Pablo Picasso •
La contingenza dell’essere uccide il valore
12% Jean-Paul SartreSocietà
Possiamo determinare ora con precisione che cos’è l’essere del sé: è il valore. Il valore, infatti, ha questo duplice carattere, che i moralisti hanno incompiutamente spiegato: di essere incondizionatamente e di non essere. In quanto valore, infatti, poss⋯
II «lasciar-essere»
12% FilosofiaJacques Derrida
Non solo il pensiero dell’essere non è violenza etica, ma sembra che senza di esso, nessuna etica – nel senso di Levinas – possa aprirsi. Il pensiero – o almeno la pre-comprensione – dell’essere, condiziona (in un modo suo, che esclude ogni condizionalità⋯
Gli animali e la morale
11% Friedrich NietzscheSchiele Art
Le pratiche che vengono perseguite nella società più raffinata: cioè evitare accuratamente il ridicolo, lo stravagante, il pretenzioso; tener nascoste le proprie virtù come pure le bramosie più ardenti, mostrarsi equanime, inserirsi in un ordine, diminuir⋯