Figlia di Agamennone Figlio di Atrèo (re di Micene) e di Erope (secondo altre fonti nipote di Atrèo) spodestato del trono da Egisto si rifugiò insieme col fratello Menelao a Sparta presso la corte di Tindarèo, e ne sposò la figlia Clitennestra. Scacciato l'usurpatore dal trono di... Leggi e di Clitennestra, nel momento in cui il padre stava per sacrificarla ad ArtemideDea romana delle selve, protettrice degli animali selvatici, custode delle fonti e della caccia per i greci si chiamava Anrtemide ed era la sorella gemella di Apollo. Aveva molte cose in comune col fratello: le morti improvvise degli uomini erano attribuite ad Apollo, quelle... Leggi fu dalla stessa dea sostituita con una cerva ed assunta fra le sue sacerdotesse.


Crediti

   • Ἰφιγένεια •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
 ⋯ Il mito più diffuso narra che era figlia di Agamennone e di Clitennestra.
Secondo altre versioni, Ifigenia era figlia di Elena Simbolo della bellezza femminile, generatrice involontaria di odio e distruzione. Nata dall'uovo di Leda assieme a Castore e Polluce e Clitennestra. Ancora undicenne viene rapita da Teseo, non avendo l'età per amare, Teseo la nasconde in un luogo sicuro in attesa che la ragazza... Leggi e di Teseo Figlio di Egeo re di Atene e di Etra figlia di Pitteo re di Trezene. Nella stessa notte ad Etra si accoppiarono sia Poseidone che Egeo legittimo sposo, ma la donna fu ingravidata solo dal dio, che lasciò ben volentieri ai due mortali, la... Leggi.
Adesso vi racconto i fatti: quando la bella Elena, era ancora una bambina fu rapita da Teseo, (il lurido porco e depravato, perché la piccola aveva un’età compresa dai 7 ai 12 anni, mentre il pedofilo ne aveva 50 di anni e in un frammento di Aristofane si diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi che la ragazza fu addirittura sodomizzata.) che la violò e da questo atto ignobile, nacque Ifigenia.
Dopo essere stata liberata dai Dioscuri DioscuriDios kuroi, significa figli di Zeus. Nella mitologia greca ci sono due coppie di gemelli a portare questo nome; Anfione e Zeto, chiamati Diòscuri tebani; Castore e Polluce i Diòscuri spartani. In ogni caso i Diòscuri cantati dai poeti per l'amore fraterno e l'inseparabilità... Leggi, Elena riferì di essere ancora vergine e la sorella Clitennestra allevò Ifigenia facendola passare come figlia sua.
Ora ritorniamo al mito più diffuso: quando Agamennone con la sua flotta doveva partire nella spedizione contro Troia Città della Troade, chiamata propriamente Ilio dai Greci, teatro della decennale guerra. Secondo la leggenda sarebbe stata fondata da Troe, nipote di Dardano e padre di Ilo. Le sue mura sarebbero state costruite da Apollo e da Poseidone come espiazione per il tentativo di... Leggi, aveva dei forti venti contrari che gli impedivano di prendere il largo.
Interpellato Calcante ebbe come responso quello di dover offrire in sacrificio ad Artemide la più bella delle sue figlie (Artemide, infatti, era infuriata contro di lui, perché un giorno, tirando a un cervo, aveva detto: «Neanche Artemide ci sarebbe riuscita! »).
In caso contrario non ci sarebbe stata nessuna possibilità di salpare.
Così l’ignobile padre mandò OdisseoFiglio di Laerte e Anticlea (Hom. Od., passim). Le interpretazioni degli antichi sono diverse: già nei poemi omerici, questo nome è riportato al verbo *ὀδύσ(σ)ομαι, "essere arrabbiato, adirato con qualcuno, odiare"; il nome sarebbe il ricordo di un fatto sgradevole e doloroso, accaduto prima... Leggi e Taltibio da Clitennestra, con l’ordine di consegnare a loro Ifigenia, perché venisse data in sposa ad Achille Figlio di Peleo, re dei Mirmidoni e della Nereide Teti. È consacrato come l'eroe per antonomasia. Quando nacque, Teti per renderlo immortale lo immerse nelle acque del fiume Stige tenendolo per i talloni rimanendo così l'unica parte vulnerabile dell'eroe. La Nereide informata dall'oracolo che... Leggi come riconoscimento al suo valore.
Clitennestra, felice per lo sposalizio, consegnò la fanciulla.
L’infame padre, allora, pose la fanciulla sull’altare e stava già per sgozzarla, quando Artemide la rapì, la portò in Tauride e la fece sacerdotessa del suo culto.
Al posto della ragazza, la dea pose sull’altare un cervo.


Crediti

   • Ἰφιγένεια •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Figlia di Agamennone e di Clitennestra, sacrificata per consentire agli AcheiStirpe primitiva e leggendaria della Grecia antica, celebrata da Omero. Sarebbero giunti nella penisola ellenica intorno al 1700 a.C., stabilendosi nel Peloponneso, a Creta e sulla coste dell'Asia Minore, e partecipando alla fioritura della civiltà micenea. Parteciparono insieme ai Popoli del Mare (Pelasgi) ad... Leggi la partenza per Troia.
Questo nome appartiene al gruppo di antroponimi composti con il prefisso strumentale ἶφι (cfr. IfianassaNome di diverse eroine, fra cui: 1. la figlia del re d'Argo Preto (Apollod. Bibl. 2, 2, 2), andata in sposa a Melampo; 2. una delle figlie di Agamennone (Hom. Il. 9, 145; 287); 3. la moglie di Endimione (Apollod. Bibl. 1, 7, 6).... Leggi) e il verbo γίγνομαι, “nascere”; significa dunque “nata da forte razza”. F. Bader (“Rév. Phil”. III serie, 65, 1 p. 36) ritiene che derivi invece dal tema * h w-i-, “rapido”, quindi “che è nata, è vissuta rapidamente, brevemente”.


Crediti

   • Ἰφιγένεια •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
L’innamorato vagava senza meta
25% Il’ja ErenburgSchiele Art
In seguito si innamorò di Njura, una ragazza dagli occhi celesti, figlia di un impiegato delle poste, i cui tratti caratteristici erano quattro boccoli a forma di salsicciotti, un medaglione con l’immagine di un gattino e una passione sfegatata per la cio⋯
Amore mentale
24% PoesieSchiele ArtVivian Lamarque
Quella sera che ho fatto l’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi mentale con te non sono stata prudente dopo un po’ mi si è gonfiata la mente sappi che due notti fa con dolorose doglie mi è nata una poesia illegittima porterà solo il mio nome ma per la tua aria straniera ti somiglia men⋯
Che cosa straordinaria, il presente
20% Bernard MalamudEstrattiSchiele Art
Era giunto alla conclusione che Mary Lou aveva diritto di commettere i propri errori. Lui aveva diritto ai suoi. Ma per quanto cercasse di non pensare a quel che gli aveva raccontato, il fatto che fosse stata una sgualdrina continuava a tormentarlo. Mary ⋯
Teseo lo spartiacque
19% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Le regole del pensare
19% Gregory BatesonPsicologia
Figlia – Una volta ho fatto un esperimento. Padre – Quale? Figlia – Volevo vedere se riuscivo a pensare due pensieri contemporaneamente. Allora pensai “È estate” e pensai “È inverno”. E cercai di pensare alle due cose insieme. Padre – Allora? Figlia – Ma ⋯