una delle 50 Danaidi; fu la sola che disobbedì al padre Danao Figlio di Belo e di Ancinoe. Aveva altri due fratelli: Egitto e Cefeo. Alla morte del padre che era re di Chemni, Cefeo si prese la parte meridionale del regno, mentre Danao ed Egitto litigarono per la spartizione del resto. Allora Egitto aveva cinquanta... Leggi astenendosi dall’uccidere il proprio marito, Linceo1. Uno dei cinquanta figli di Egitto e marito di Ipermestra, l'unico che si salvò dalla strage compiuta dalle Danaidi (Apollod. Bibl. 2, 1, 5); 2. altro personaggio con questo nome è il figlio di Afareo e fratello di Ida, noto per la sua... Leggi. Il popolo d’Argo Argo1) Figlio di Agenore e di Gea. Si diceva che avesse cento occhi che dormivano e vegliavano a turni di cinquanta, era dotato di una forza immane grazie alla quale uccise il satiro che rubava le greggi agli Arcadi e così pure Echidna che... Leggi la salvò quando Danao volle punirla della disobbedienza.


Crediti

   • Ὑπερμήστρα •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
1. Nome di una delle cinquanta figlie di Danao, l’unica che ad Argo non uccise il proprio marito Linceo la notte delle nozze (Pausan. 2, 19, 6). Da lei nacque Abante (Pausan. 10, 35, 1);
2. la figlia di Testio ed Euritemide (Apollod. Bibl. 1, 7, 10);
3. la figlia di Tespio e madre di Anfiarao (Pausan. 2, 21, 2).
Si tratta di un composto della preposizione ὑπέρ, “oltre, sopra” e di -μηστρα, nomen agentis dal verbo μήδομαι, “meditare, avere in mente”. Si può tradurlo con “colei che medita di piú”, “la molto saggia”. Non accettabile l’ipotesi di Room (Room’s Classical Dictionary, p. 166), secondo cui la seconda parte del composto deriverebbe da μνήστειρα, “fidanzata” ed il nome significherebbe qualcosa come “super-sposa”.


Crediti

   • Ὑπερμήστρα •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Una saggia istituzione
21% Aldo BuzziLibri
L’allegria a tavola è indispensabile alla buona digestione. I buffoni di corte sedevano alla mensa del re proprio per questo. Una saggia istituzione. L’inverso dell’odierno pranzo di lavoro, una istituzione evidentemente non saggia, a meno di non consider⋯
La cosa più bella
20% PoesieSaffo di EresoSchiele Art
Alcuni dicono che la cosa più bella sulla nera terra Sia un esercito di cavalieri, altri di fanti, altri di navi, io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi invece quello di cui uno è innamorato. È semplicissimo rendere comprensibile ciò a ognuno: infatti colei che superò di molto gli uomini in⋯
Figura di danza ben riuscita
17% FrammentiMarguerite YourcenarSchiele Art
A volte si vive per anni con degli amici, è un’occasione rara. Altri amici vanno e vengono a seconda delle loro occupazioni o noi delle nostre. Alcuni stanno con noi mesi, giorni o solamente poche oreFiglie di Zeus e di Temi, in origine divinità della natura e dell'ordine, delle stagioni e delle piogge, più tardi connesse anche al concetto della Giustizia. Furono talvolta identificate con le Cariti (le Grazie) e chiamate Auxo e Carpo, nomi alludenti alla semina, alla... Leggi, ma ogni Wall-E, l’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi, del quale ha un po’ la stess⋯
Idea delirante di negazione
15% Gilles DeleuzeSchiele Art
Si noterà che la stessa distinzione delle due nature corrisponde a quella degli elementi, e la fonda: l’elemento personale, che incarna la potenza derivata dal negativo, che rappresenta il modo in cui l’Io sadico ancora partecipa della natura seconda e pr⋯
La diavolica scelta
15% Edgar Allan PoeSchiele Art
Non si dà nella natura passione più diabolica e impaziente di quella che sperimenta colui che, rabbrividendo sull’orlo del precipizio, medita il tuffo.