Figlio di Teseo e di Antiope. La matrigna Fedra si innamora di lui che la respinge, allora Fedra offesa nel suo amore di donna lo denuncia a Teseo di avere insidiato il suo onore. Teseo che aveva reso dei servigi a Poseidone aveva avuto dal dio la promessa di soddisfare i tre voti che avrebbe richiesto, allora Teseo chiede a Poseidone di punire il figlio che l’amore paterno gli impediva di castigare e Poseidone lo esaudì così mentre ippolito andava in esilio da Atene, un mostro marino spuntato dal mare spaventò i cavalli del giovane che così precipitò in mare dove annegò. Ippolito fu risuscitato da Asclepio (suscitando l’ira di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi che non sopportava che altri arrogassero i suoi poteri) per intercessione di Artemide (DianaDea romana delle selve, protettrice degli animali selvatici, custode delle fonti e della caccia per i greci si chiamava Anrtemide ed era la sorella gemella di Apollo. Aveva molte cose in comune col fratello: le morti improvvise degli uomini erano attribuite ad Apollo, quelle... Leggi) e regnò ad Aricia, nel Lazio, sotto il nome di Virbio.
Vuoi leggere la splendida lettera d’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi che Ovidio gli fa inviare da Fedra Figlia di Minosse e di Pasifae, moglie di Teseo, re di Atene. Innamorata del figliastro Ippolito e da lui respinta, lo calunniò presso il marito, che lo fece uccidere da Posidone, poi, tormentata dal rimorso, si uccise. . Ti prego per Venere, che tutta... Leggi? Allora clicca qui IPSIPILEFiglia di Toante e Mirina; risparmiò il padre quando le donne di Lemno decisero di uccidere tutti gli uomini, e accolse Giasone e gli Argonauti nell'isola, all'inizio del loro viaggio (Apollon. Rhod. Argon. 1, 608 ss.). Il nome è un composto di ὕψι-, "in... Leggi eroina greca, figlia di ToanteNome di diversi eroi, fra i quali: 1. un figlio di Dioniso e Arianna (Apollod. Epit. 1, 9); 2. il padre di Ipsipile (Apollod. Bibl. 1, 9, 17); 3. un figlio di Giasone e Ipsipile; 4. un re di Tauride quando vi giunse Ifigenia;... Leggi re di Lemno; divenuta regina dell’isola fu amata da Giasone Figlio di Esone che venne privato dal fratellastro Pelia del trono di Iolco, in Tessaglia. Fu affidato alle cure del centauro Chirone; poi, raggiunta l'età adulta, tornò a reclamare il regno che era stato del padre. Pelia accettò di consegnarglielo a patto che prima... Leggi, quando questi era in viaggio verso la ColchideRegione dell'Asia dove era custodito il Vello d'oro.... Leggi alla conquista del Vello d’oroEra la pelle dell'ariete nato da Teofane e da Poseidone, donato poi da Ermes a Nefele, moglie di Atamante e madre di Frisso e di Elle. Quando per gli intrighi di Ino i due ragazzi dovettero essere sacrificati, la madre li fece fuggire in... Leggi. Vuoi leggere cosa Ovidio le fa scrivere al suo amato Giasone? Clicca qui. Il file è in formato write di Windows IRENE La più giovane delle Ore, figlie di Zeus e di Temi; fu per i Greci e per i Romani dea e personificazione della Pace. Irene: nata dall'unione di Zeus e Temi, sorella di Dike ed Eunomia, l'una personificazione della giustizia, l'altra della disciplina. Irene... Leggi la più giovane delle OreFiglie di Zeus e di Temi, in origine divinità della natura e dell'ordine, delle stagioni e delle piogge, più tardi connesse anche al concetto della Giustizia. Furono talvolta identificate con le Cariti (le Grazie) e chiamate Auxo e Carpo, nomi alludenti alla semina, alla... Leggi, figlie di Zeus e di Temi Figlia di Urano e di Gea, fu la seconda moglie di Zeus (Esiodo, Teogonia v. 901 e sgg.) col quale ebbe le Ore e le Moire. Fra Temi ed Era, seconda moglie di Zeus, stranamente esistevano rapporti molto cordiali. Temi non è la dea... Leggi; fu per i Greci e per i Romani dea e personificazione della Pace.


Crediti

   • Ἱππόλυτος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
 ⋯
Figlio di Teseo Figlio di Egeo re di Atene e di Etra figlia di Pitteo re di Trezene. Nella stessa notte ad Etra si accoppiarono sia Poseidone che Egeo legittimo sposo, ma la donna fu ingravidata solo dal dio, che lasciò ben volentieri ai due mortali, la... Leggi e di AntiopeRegina delle Amazzoni fu sconfitta e fatta prigioniera da Eracle che la diede a Teseo. Altra Antiope era figlia di Nitteo, che Zeus travestito da satiro sedusse. Quando Nitteo si accorse che la figlia era gravida la scacciò e la giovane ebbe asilo presso... Leggi.
La matrigna Fedra si innamorò di lui e cercò di attirarlo a lei. Ma Ippolito odiava tutte le donne, e rifiutò qualsiasi approccio. Fedra, per timore che Ippolito riferisse la cosa al padre, spalancò le porte della sua camera da letto, si strappò le vesti e finse di essere stata violentata da Ippolito. Teseo le credette, e pregò Poseidone di punire il figlio che il vincolo paterno gli impediva di fare. Così, un giorno mentre Ippolito correva col suo carro lungo la riva del mare per andare in esilio, Poseidone fece spuntare dal mare un mostro. I cavalli si imbizzarrirono, il carro si rovesciò e il povero Ippolito, impigliato nelle redini, fu trascinato finché morì. Lo sventurato giovane fu risuscitato da Asclepio (suscitando così l’ira di Zeus che non sopportava che altri arrogassero i suoi poteri) per intercessione di ArtemideDea romana delle selve, protettrice degli animali selvatici, custode delle fonti e della caccia per i greci si chiamava Anrtemide ed era la sorella gemella di Apollo. Aveva molte cose in comune col fratello: le morti improvvise degli uomini erano attribuite ad Apollo, quelle... Leggi. Quando l’insano amore di Fedra fu conosciuto la donna si impiccò. A conclusione di questa triste storia ecco cosa la matrigna scrive all’amato/odiato Ippolito:

Crudele, piega il tuo animo! Mia madre è stata in grado di sedurre un toro; proprio tu sarai più feroce di un terribile toro? Ti prego per Venere, che tutta mi pervade, risparmiami; che mai tu debba amare una donna che ti respinga; che l’agile dea ti sia accanto nei recessi selvosi ed il bosco profondo ti offra animali da uccidere; che ti siano propizi i Satiri, i PaniErano i dodici figli di Pan. Avevano lo stesso aspetto del padre (peloso corpo umano e dalla vita in giù dall'aspetto caprino). Ecco alcuni dei loro nomi: Aiogocoro (=nutrito dalle capre), Argennò (=bianco lucente), Celeneo (=nero), Eugeneio (=barbabella), Dafoineo (=sanguinario), Omestèr (=mangia carne), Filamno... Leggi, divinità. montane ed il cinghiale cada trafitto dalla lancia che gli hai rivolto contro; che le ninfe Con questa parola i Greci designano una giovane donna in età sessuale matura, per cui il termine poteva essere usato per indicare senza distinzione una dea o una mortale. Il termine anche se indicava una figlia di dea o una figlia di dio non... Leggi, sebbene si dica che tu odi le fanciulle, ti offrano acqua che dia ristoro alla tua sete ardente! A queste preghiere aggiungo anche le lacrime; tu che leggi le mie parole di supplica immagina di vedere anche le mie lacrime! Ovidio, Eroidi – Fedra ad Ippolito.

Altro Ippolito era uno dei GigantiFigli di Gea, fecondata dal sangue di Urano, che era stato evirato da Crono, spesso confusi o identificati coi Titani. Esseri di straordinaria statura e di forza sovrumana, nemici degli dei, tentarono di dar la scalata all'Olimpo, ma furono colpiti insieme dai fulmini di... Leggi ucciso da Ermes ErmesFiglio di Zeus e di Maia la più grande delle Pleiadi. Ermes veniva considerato come la personificazione del vento e come tale ne aveva le caratteristiche: la velocità, la leggerezza, l'incostanza, la monelleria e l'umore scherzoso. Caratterizzato da astuzia e abilità, gli furono date... Leggi nella Gigantomachia È la lotta grandiosa e primordiale che si svolse tra i Giganti e gli Olimpi nella penisola di Pallene, in Tracia (Ovidio, Metamorfosi I, 150 ss.). Benché fossero di origine divina, i Giganti erano mortali o, almeno, potevano essere uccisi se colpiti contemporaneamente da... Leggi.


Crediti

   • Ἱππόλυτος •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Nome del figlio di Teseo e dell’Amazzone Melanippa o Antiope o Ippolita, ingiustamente accusato dalla matrigna Fedra di averla sedotta (Eurip. Hippol. passim). È attestato anche il femminile Ἱππολύτη, nome della regina delle Amazzoni (Apollod. Bibl. 2, 5, 9) che Eracle EracleZeus incapricciatosi di Alcmena, prende le sembianze del marito di lei, Anfitrione. Zeus passa con la donna un giorno e una notte d'amore, notte che in effetti era durata tre giorni poiché Zeus aveva ordinato al sole di riposarsi per tre giorni. Intanto fatto... Leggi privò della sua celebre cintura nella sua nona fatica.
È composto di ἵππος, “cavallo”, e del verbo λύω, “sciogliere” e significa dunque “colui che scioglie, che lascia andare i cavalli”.


Crediti

   • Ἱππόλυτος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Figlio di Teseo e di IppolitaRegina delle Amazzoni, secondo alcuni mitografi, figlia di Ares, chiamata anche Antíope. Eracle le tolse, per volere di Euristeo, una cintura prodigiosa donatale dal padre, e, dopo averla sconfitta con le sue seguaci e fatta prigioniera, la diede per moglie a Teseo.... Leggi, fu amato dalla sua matrigna Fedra la quale, per i suoi continui rifiuti, lo calunniò presso Teseo; quest’ultimo allora maledì il figlio e chiese a PosidonePosidone è in Omero uno dei tre figli di Crono e di Rea che si divisero il regno del padre: gli toccò il dominio del mare (Hom. Il. 15, 187-193), mentre Ade ebbe il regno degli Inferi e Zeus quello del cielo. L'associazione con... Leggi di ucciderlo. Così fu fatto, ma riconosciuta poi la sua innocenza, fu resuscitato da Asclepio Asclepio per i Greci, Esculapio per i Romani, era il dio della medicina. Dalle origini incerte non è chiaro se in origine fosse una divinità sotterranea della Tracia o se come nel caso di Imhotep in Egitto, un uomo realmente esistito che per la... Leggi.


Crediti

   • Ἱππόλυτος •
 • Wikipedia •
 • Mitologia greca •
Similari
La donna certa
26% Italo CalvinoPercorsi
Corre e s’innamora il giovane, insicuro di sé, felice e disperato, e per lui la donna è quella che certamente c’è, e lei sola può dargli quella prova. Ma la donna anche lei c’è e non c’è: eccola di fronte a lui, trepidante anch’essa, insicura, come fa il ⋯
Desiderare l’insieme
17% Gilles DeleuzeSchiele Art
Volevamo dire la cosa più semplice del mondo: finora si è parlato astrattamente del desiderio, perché si è isolato un oggetto che si suppone essere l’oggetto del desiderio. Allora si può dire desidero una donna, desidero partire per un viaggio, desidero q⋯
Cosa si pensa del mare
17% Jacques PrévertPoesie
Per l’annegato la morte è il mare e per il mare l’annegato è forse un po’ della sua vita. Ma se domandate all’annegato cosa pensa del mare se gli domandate il suo parere sulla vita della morte e l’amore della vita sulla morte della vita sulla vita dell’am⋯
C’è soluzione a questo?
16% Roberto BolañoSchiele Art
C’è soluzione a questo? A volte incontro dei contadini che parlano un’altra lingua. Li fermo, chiedo dei campi. Loro mi dicono che non lavorano nei campi. Mi dicono che sono operai, di Santiago o dei sobborghi di Santiago, e che non hanno mai lavorato nei⋯
Inventa le mie parole
16% Jorge Luis BorgesPoesie
Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva. Tutto accade per la prima volta. Ho visto una cosa bianca in cielo. Mi dicono che è la luna, ma che posso fare con una parola e con una mitologia? Gli alberi mi fanno poco paura. Sono così belli. I tranquil⋯