Personaggio di Mileto la cui moglie si innamorò dell’amico Promedonte, abitante a Nasso, causando la guerra fra Mileto e Nasso (Parthen. Narr. am. 18).
Questo nome è un composto di ὕψι-, “in alto, verso l’alto” e di κρείων, “signore, sovrano”; significa dunque “colui che regna in alto”.

Crediti
   •  Ὑψικρέων  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Ragione della natura
32% AristoteleSchiele Art
Nulla di ciò che è per natura può assumere abitudini ad essa contrarie. Per esempio, la pietra, che per natura si porta verso il basso, non può abituarsi a portarsi verso l’alto, neppure se si volesse abituarla gettandola in alto infinite volte.
La violenza dello stato
22% Michail BakuninSocietà
…nessuno Stato per quante democratiche siano le sue forme, foss’anche la repubblica politica più rossa, popolare solo nel suo falso significato noto Dio dell'omonimo vento del sud, apportatore di tempeste e di oscurità per cui rendeva insicura la navigazione. Era chiamato anche col nome di Austro.... Leggi con il nome di rappresentanza del popolo, sarà mai in grado di dare al popolo quello che vuole e cioè la l⋯
Cielo autunnale
21% HaikuNatsume SōsekiSchiele Art
Cielo autunnale – un monte senza nome svetta più in alto che mai.
Mira colui con quella spada in mano
18% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Mira colui con quella spada in mano, che vien dinanzi ai tre sì come sire: quelli è Omero poeta sovrano.
Già era ‘l sole a l’orizzonte giunto
17% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Già era ‘l sole a l’orizzonte giunto lo cui meridïan cerchio coverchia Ierusalèm col suo più alto punto.