Re di Tebe, figlio di Labdaco e padre di Edipo (Soph. Oed. rex, passim; Apollod. Bibl. 3, 5, 5 ss.). Rapì un giovinetto, di cui si era innamorato, attirando su di sè la sua maledizione e la collera di Era che odiava chi disprezzava le donne. Forse per questo gli fu destinato di morire per mano del figlio Edipo Figlio di Giocasta e di Laio re di Tebe. L'oracolo di Delfi aveva previsto a Laio la morte per mano di un figlio, al che il re fece di tutto per non averne. Ma il Fato, che non può essere ingannato, gli fece il... Leggi.


Crediti

   • Λάδων 1) Dio fluviale padre delle ninfe Dafne, Metope, Siringa e Talpusa. 2) Altro Ladòne era il serpente che fu messo da Era a guardiano dei pomi delle Esperidi.... Leggi •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
 ⋯ Laio contende l’invenzione dell’omosessualità a TamiriFiglio di Filammone e della ninfa Argiope. Tamiri era di eccezionale bellezza, e suonava la cetra con maestria: tanto che osò sfidare le Muse in una gara musicale. I patti erano questi: se Tamiri avesse vinto, avrebbe potuto fare l'amore con tutte le Muse,... Leggi. L’oracolo aveva avvertito Laio di non generare figli, perché il figlio nato da lui avrebbe ucciso il padre. Una sera mentre era ubriaco, si unì ugualmente a sua moglie e la rese gravida. Quando fu il tempo e la moglie si sgravò, Laio diede il neonato ai pastori, perché lo esponessero.


Crediti

   • Λάδων •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Molto numerose sono le ipotesi di interpretazione di questo nome.
Stoll (in Roscher, Myth. Lex. II, col. 1802) riteneva che vi si potesse vedere l’espressione volgare per “effeminatezza” (si vedano Λαίς, λάγνος). Carnoy (DEMGR) riporta diverse interpretazioni:
1) si tratterebbe di una forma abbreviata per Laomedonte; anche Room (Room’s Classical Dictionary, p. 180) sostiene questa possibilità;
2) la sua presenza ad un crocicchio potrebbe far pensare ad una personificazione delle λαιαί, “pietre” (ai crocicchi si trovavano dei cumuli di pietre);
3) siccome questo personaggio era considerato colui che aveva introdotto gli amori contro natura, il nome potrebbe essere derivato da * lai-uo, “di traverso” (greco λαιός, “a sinistra, rivoltato”).
Room (Room’s Classical Dictionary, p. 180) propone altre ipotesi ancora:
1) potrebbe significare “sfortunato”, derivando da λαιός, “sinistro”;
2) potrebbe trattarsi di un nome propizio da ληίς, “mandria di buoi”, col significato di “uno che è ricco di buoi”.


Crediti

   • Λάδων •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Pater Noster
22% Anna Maria TocchettoPercorsi
Dalla tua poltrona dominavi il mondo. Solo il tuo punto di vista era giusto. Tu eri per me misura delle cose. Ai miei occhi assumevi l’aspetto enigmatico dei tiranni, la cui Legge si fonda sulla loro persona, non sul pensiero. • Frank Kafka • L’Edipo non ⋯
I muri separano
19% Francesco IannìSchiele Art
Trovate sempre il coraggio di parlare e la voglia di chiarire. Perché i silenzi pesano come le pietre. E le pietre diventano muri. E i muri, infine, separano.
Viaggiatore solitario
18% AforismiJack Kerouac
E mi rendo conto che non importa dove mi trovo, sia in una piccola stanza piena di pensieri, o in questo universo infinito di stelle e montagne, è tutto nella mia mente. And I realize that no matter where I am, whether in a little room full of thought, or⋯
Gli Edipi sofoclei
18% Eva CantarellaSocietà
Per capirne la ragione bisogna pensare al momento in cui andarono in scena: un momento in cui era ancora forte lo scontro tra la nuova civiltà giuridica, per la quale si rispondeva solo degli atti compiuti volontariamente, e l’antica cultura della vendett⋯
Io creo un contesto
17% FilosofiaGregory Bateson
Cosa accade quando, ad esempio, vado da uno psicoanalista freudiano? Entro in qualcosa che contribuisco a creare e che chiameremo contesto, delimitato e isolato almeno simbolicamente (come un frammento del mondo delle idee) dalla chiusura della porta. La ⋯