Figlio dell’Argonauta Eufemo (schol. ad Pind. Pyth. 4, 455).
Il nome è un composto di λευκός, “bianco” e del verbo φαίνω, “mostrare, mettere in luce” e può significare “colui che appare bianco, luminoso”; cfr. Carnoy (DEMGR), che lo traduce “dalla bianca apparenza”.

Crediti
   •  Λευκοφάνης  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Il mio vero io
23% Enzo MartucciPsicologia
L’io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi, quindi, esiste. Ma esiste come appare a me? No, perché mi appare nel modo che comporta la conformazione dei miei sensi e del mio intelletto, ossia in un modo che non rispecchia la realtà in sé. La mia apparenza non è che un segno, non una copia dell⋯
Il Nulla come Esperienza di se – come Fuga da se
22% Enzo MartucciPsicologia
L’io, quindi, esiste. Ma esiste come appare a me? No, perché mi appare nel modo che comporta la conformazione dei miei sensi e del mio intelletto, ossia in un modo che non rispecchia la realtà in sé. La mia apparenza non è che un segno, non una copia dell⋯
L’apparenza inganna?
17% Oscar WildePoesieSchiele Art
No, non è l’apparenza ad ingannare. È chi giudica dall’apparenza che si inganna da solo.
Bianco e nero
16% Romain GarySchiele Art
Nulla è bianco o nero e il bianco spesso è nero che si nasconde e il nero talvolta è bianco che si è lasciato vincere.
La non verità pensa la verità
15% Emanuele SeverinoFilosofia
Affermare che la verità appare all’uomo è un modo di negare la verità. Perché lo sguardo umano, a cui la verità appare, è uno sguardo che, in quanto distinto dalla verità, è non verità. Dire «la verità appare all’uomo» significa dire «la non verità pensa ⋯