Figlio di Atamante e di Temisto (Apollod. Bibl. 1, 9, 2).
Il nome deriva da λευκός, “bianco” e secondo Carnoy (DEMGR) si tratta probabilmente di una forma abbreviata per nomi come Leucofone o LeucippoNome di vari personaggi, fra cui: 1. il figlio di Periere e di Gorgofone, padre delle Leucippidi (Apollod. Bibl. 1, 9, 5); 2. il figlio del re di Pisa Enomao (Pausan. 8, 20, 2); 3. il figlio di Turimaco, re di Sicione (Pausan. 2,... Leggi.

Crediti
   •  Λεύκων  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Bianco e nero
16% Romain GarySchiele Art
Nulla è bianco o nero e il bianco spesso è nero che si nasconde e il nero talvolta è bianco che si è lasciato vincere.
Movimento e forma
13% FilosofiaRoland Barthes
Non siamo abbastanza sottili per scorgere lo scorrimento probabilmente assoluto del divenire; il permanente non esiste se non grazie GrazieLe Grazie (in latino Gratiae) erano figure della mitologia romana che corrispondevano alle Cariti greche legate al culto della natura e della vegetazione; queste fanciulle sanno infondere la gioia della Natura nel cuore degli dèi e dei mortali. Rappresentate come tre giovani nude, le... Leggi ai nostri organi grossolani che riassumono e riconducono le cose a piani comuni, laddove niente esiste in questa forma. L’⋯
La memoria di me nella tua memoria
12% Octavio PazPoesie
Dormire in te dormire anzi svegliarsi aprire gli occhi nel tuo centro nero bianco nero bianco Essere un sole insonne che la tua memoria brucia (e la memoria di me nella tua memoria) • Octavio Paz • • • • • Pinterest • Angela Betta Casale •
Punto di vista
12% Carl Gustav JungPsicologiaSchiele Art
La ragione per cui diciamo che tutto è bianco, o siamo convinti che tutto sia nero, è quella di disporre di un punto di vista. Ne abbiamo bisogno, perché siamo abitati da pensieri diversi, i quali affermano che quanto chiamiamo bianco in realtà è nero. Il⋯
Assumendo la propria forma
12% Marina ValcarenghiSchiele Art
Il senso di colpa deriva dal tradimento del proprio istinto evolutivo che chiede al soggetto di assumere la propria forma, di diventare, nella misura del possibile, quello che profondamente è.