1) Epiteto col quale Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi (Giove ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi) era adorato ad Argo Argo1) Figlio di Agenore e di Gea. Si diceva che avesse cento occhi che dormivano e vegliavano a turni di cinquanta, era dotato di una forza immane grazie alla quale uccise il satiro che rubava le greggi agli Arcadi e così pure Echidna che... Leggi, perché una volta vi era apparso sotto aspetto di lupo.
2) Epiteto di Apollo ApolloSenza dubbio dopo Zeus, Apollo è il dio più importante della mitologia greca. Il mito di Apollo è legato a quello di Artemide (sorella gemella di lui) con le differenze sessuali ed ha un carattere parallelo. Latona sedotta da Zeus pellegrinò a lungo sulla... Leggi, con significato di «liberatore da lupi», o, secondo altri, di «lucente».
3) Nell’ antica Grecia, monte dell’Arcadia, conosciuto per il mito di Zeus e di Pan Dio dei pastori e dei greggi. Di Pan ne esistevano diversi, infatti ogni generazione di dèi aveva il suo Pan. I Greci per distinguerli li chiamarono in modo diverso in base al loro padre, Ermopan da Ermes, Diopan da Zeus, Titanopan dai Titani. Il... Leggi.
La tradizione vuole che qui siano nati i capostipite dei Pelasgi, Pan e PelasgoNome dell'eroe eponimo del popolo dei Pelasgi, noti già ad Omero (Il. 10, 429; Od. 19, 177); avrebbero occupato il Peloponneso (l'Arcadia) e la Tessaglia e sarebbero stati i piú antichi discendenti di Deucalione (Apollod. Bibl. 2, 1, 1; 3, 8, 1); sarebbero vissuti... Leggi.

Crediti
   •  Λύκειος  •
 • Miti 3000
 • Mitologia e dintorni
Similari
Dolori prenatali
22% AforismiFilosofiaSofocle
Non essere nati, è di tutte le cose la migliore; ma per chi è apparso, far ritorno ritorno al più presto là da dove venne è, di gran lunga, la seconda cosa.
Le leggi parlano
19% Piero CalamandreiPolitica
Ricordate le parole immortali di Socrate nel carcere di Atene? Parla delle leggi come di persone vive, come di persone di conoscenza. «le nostre leggi, sono le nostre leggi che parlano». Perché le leggi della città possano parlare alle nostre coscienze, b⋯
Il diluvio di Deucalione
18% MitologiaRobert Graves
Il diluvio, un topos letterario assai frequente in tutte le culture, è sempre visto come atto purificatore compiuto dagli dei nei confronti di un genere umano carico di empietà. Anche in questo caso, Zeus, dio supremo dell’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi, provoca l’inondazione pe⋯
L’ordine e la forma
16% Schiele ArtWitold Gombrowicz
È possibile che nulla mai possa esser espresso realmente, restituito nel suo divenire anonimo, che nessuno sia mai capace di esprimere il balbettio dell’istante nascente? Come mai noi, nati dal caosSi tratta del Vuoto, dell'abisso spalancato anteriore alla creazione (Hes. Theog. 116 ss.). 1) Il nome è confrontabile con *χά- ος, "vuoto, cavo", con l'aggettivo χαῦ- νος e coi gruppi di χαίνω, χάσκω, "aprirsi" (Chantraine, DELG). 2) Lo spazio immenso, l'abisso vuoto che secondo... Leggi, non possiamo mai accostarci ad esso, non facciamo in te⋯
Come i miti operano nelle menti
16% Claude Lévi-StraussSocietà
La lingua è una forma di ragione umana, la quale ha la sua relativa logica interna e di cui l’uomo non sa nulla. Potrei dimostrare, non come gli uomini pensano nei miti, ma come i miti operano nelle menti degli uomini senza che loro siano informati di que⋯