Uno dei pretendenti alle nozze di Ippodamia, ucciso dal padre di lei Enomao che lo aveva sconfitto in una corsa coi carri e ne aveva sacrificato le cavalle Erifa e Partenia. Quest’ultima diede il suo nome all’omonimo fiume dell’Elide (Pausan. 6, 21, 7).
Secondo Curtius (Grundzüge der griechischen Etymologie II, p. 51) questo nome deriverebbe dal verbo μάρπτω, “afferrare, impadronirsi di” e significherebbe “colui che afferra”. Pape e Benseler (WGE) ritengono invece che μάρψαι sia da considerare un sinonimo di συνιέναι, “capire” (cfr. Hesych: s. v. μάρψαι): l’appellativo andrebbe dunque interpretato nel senso di “colui che intende”, “Sinner”. Carnoy (DEMGR) propone invece una derivazione dal verbo μαρμαίρω, “brillare”, per cui significherebbe “il brillante, lo splendente”.

Crediti
   •  Μάρμαξ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Distruggere e infrangere le leggi
15% Friedrich NietzscheSchiele Art
È necessario che una volta diveniamo veramente cattivi. A ciò deve incoraggiarci l’immagine dell’uomo schopenhaueriano. L’uomo schopenhaueriano prende su di sé il dolore volontario della veridicità. Questa proclamazione della verità appare agli altri uomi⋯
Che cos’è il contemporaneo?
15% FilosofiaGiorgio Agamben
Appartiene veramente al suo tempo, è veramente contemporaneo colui che non coincide perfettamente con esso né si adegua alle sue pretese ed è perciò, in questo senso, inattuale; ma, proprio per questo, proprio attraverso questo scarto e questo anacronismo⋯
L’ultimo soffio
14% FilosofiaGiovanni Reale
Socrate diceva che il compito dell’uomo è la cura dell’anima: la psicoterapia, potremmo dire. Che poi oggi l’anima venga interpretata in un altro senso, questo è relativamente importante. Socrate per esempio non si pronunciava sull’immortalità dell’anima,⋯
Processo coerente di deduzione logica
13% Hannah ArendtPolitica
Le ideologie ritengono che una sola idea basti a spiegare ogni cosa nello svolgimento dalla premessa, e che nessuna esperienza possa insegnare alcunché dato che tutto è compreso in questo processo coerente di deduzione logica.
Illuminazione di inanità
13% FilosofiaThomas Ligotti
Sapere, capire nel senso più pieno, significa immergersi in un’illuminazione di inanità, un paesaggio invernale della memoria la cui sostanza è tutta ombre e una profonda consapevolezza degli spazi infiniti che ci circondano su tutti i lati. All’interno d⋯