MedusaUna delle Gorgoni, l’unica mortale delle tre, figlia delle divinità marine ForcoDio marino figlio di Ponto e di Gea. Sposò la sorella Cheto ed ebbe per figli: Le Graie, le Gorgoni, e il serpente Ladone. (Una bella famigliola) FTIA Apollo la rese madre di Doro GALASSAURA Una delle NinfeOceanine... Leggi e ChetoFiglia di Ponto e di Gea, sposò il proprio fratello, Forchi, al quale diede le Graie e le Gorgoni.... Leggi.
Era in origine una bella fanciulla, ma le sue chiome vennero tramutate in serpenti da Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi che volle punirla per essersi concessa a Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi in uno dei templi dedicati alla dea.
Il suo aspetto era diventato così tremendo che chiunque la guardava in faccia diventava di pietra. Per questo Perseo Figlio di Danae e di Zeus e nipote di Acrisio re di Argo. Dato che Polidette considerava d'impaccio per le sue intenzione poco oneste nei confronti di Danae pensò di toglirselo dai piedi spingendo il giovane ad imprese impossibili. Perseo con l'incoscienza della gioventù... Leggi, quando le tagliò la testa, ricorse a un lucido scudo di bronzo su cui si rifletteva l’immagine del mostro.
Anche recisa, la testa di Medusa manteneva i suoi terribili poteri tanto che, col solo mostrarla, Perseo annientò Fineo 1) Re di Salmidesso, nella Tracia, venne privato dagli dèi della vista per avere, a sua volta, accecato i figli in seguito a una falsa accusa rivolta loro dalla matrigna Idea. Divenne un famoso indovino. Fu perseguitato dalle Arpie che a ogni pasto gli... Leggi che voleva impedirgli di sposare Andromeda Figlia di Cefeo re dell'Etiopia (indicava i paesi a sud dell'Egitto e genericamente l'Africa) e di Cassiopea. Essendosi la madre vantata che la figlia superasse in bellezza le Nereidi, queste risentite si rivolsero a Poseidone perché punisse l'oltraggio avuto e Poseidone mandò un mostro... Leggi.
Atlante Gigante figlio di Giapèto per aver aiutato gli altri giganti nella rivolta contro Zeus, fu condannato a reggere il peso del mondo sulle spalle. Egli possedeva il giardino delle esperidi, dove maturavano i famosi pomi d'oro. Prima che Zeus lo condannasse a quella triste... Leggi, secondo alcune versioni, sarebbe stato vittima dello stesso sortilegio.
Dopo varie vicende, la testa di Medusa fu collocata da Atena al centro del proprio scudo.

Ecco come con la testa di Medusa nacquero i Coralli: L’eroe intanto attinge acqua e si lava le mani vittoriose;

poi, perché la rena ruvida non danneggi il capo irto di serpi
della figlia di Forco, l’ammorbidisce con le foglie, la copre
di ramoscelli acquatici e vi depone la faccia di Medusa.
I ramoscelli freschi a ancora vivi ne assorbono nel midollo
la forza e a contatto col mostro s’induriscono,
assumendo nei bracci e nelle foglie una rigidità mai vista.
Le ninfe Con questa parola i Greci designano una giovane donna in età sessuale matura, per cui il termine poteva essere usato per indicare senza distinzione una dea o una mortale. Il termine anche se indicava una figlia di dea o una figlia di dio non... Leggi del mare riprovano con molti altri ramoscelli
e si divertono a vedere che il prodigio si ripete;
così li fanno moltiplicare gettandone i semi nel mare.
Ancor oggi i coralli conservano immutata la proprietà
d’indurirsi a contatto dell’aria, per cui ciò che nell’acqua
era vimine, spuntandone fuori si pietrifica (Ovidio, Metamorfosi, IV).

Pausania, su di essa, mettendo da parte la leggenda, ci racconta anche questo: ella era figlia di Forco e alla morte del padre suo fu regina di quella gente che abitava intorno al lago Tritonide; era solita andare a caccia e guidava alle battaglie i Libi; e anche allora, posto il campo con l’esercito contro le forze di Perseo, anch’egli, infatti, era seguito da truppe scelte del Peloponneso, fu di notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi uccisa a tradimento. E Perseo anche nel suo corpo esanime ne ammirò la bellezza e perciò, recisale la testa, se la portò per mostrarla ai Greci.

Crediti
   •  Μέδουσα  •
 • Miti 3000
 • Mitologia e dintorni
Nome di una della Gorgoni, figlie di Forcide e Ceto, decapitata da Perseo; sorella di Stenno e di Euriale; e anche di una figlia di Priamo (Apollod. Bibl 3, 12, 5).
Deriva dal verbo μέδω, “comandare, regnare su”, dalla radice indoeuropea *med- (Frisk, Gr.Et.Wört.); significa dunque “colei che comanda”, per semplice formazione participiale.

Crediti
   •  Μέδουσα  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Lo scudo di Perseo
40% LibriMaria StellaMitologia
Gli antichi greci raccontavano tante storie su Perseo, ma certamente quella che amavano di più era quella in cui il figlio di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi e Danae Unica figlia di Acrisio re di Argo e di Euridice. Acrisio avendo avuto dallo oracolo di Delfi la predizione che un giorno sarebbe stato ucciso dal nipote, egli rimediò chiudendo la figlia in una cella sotterranea con la sola compagnia di una ancella, sicuro... Leggi riusciva a tagliare la testa a Medusa, la terribile creatura che aveva delle serpi al posto dei capelli e rendeva di⋯
Medusa e Perseo
27% Demian BlogSingoliTesti
Nelle vene le scorreva del veleno, pompato da un cuore acido. Era una donna oppure un mostro? Era una donna. Alitava parole di gas irritante. Dava abbracci per lacerarti di graffi, come cadendo in cespugli di edera spinosa. Se t’incontrava, era dolore. Se⋯
Bastò il piombo
20% FrammentiOmero di Chio
…Era il mostro di origine divina, leone la testa, il petto capra, e dragoMostro favoloso che si ritrova in tutte le antiche mitologie. Rettile alato con ali di pipistrello, con testa di cane, zampe di leone, e bocca con una o più lingue che vomita fuoco e fiamme. Nella letteratura e nell'arte cinese, è uno degli elementi... Leggi la coda; e dalla bocca orrende vampe vomitava di foco1. Eroe eponimo della Focide, figlio di Eaco e della Nereide Psamate, fratellastro di Peleo (Hesiod. Theog. 1004-05) ed anche 2. nome di un abitante di Glissa in Beozia, che stabilì che i numerosi pretendenti della figlia Calliroe dovessero battersi con le armi, ma... Leggi: e nondimeno, col favor degli Dei, l’eroe la spense… La chimera Mostro favoloso, figlia di Idra, poi partorí Chimera, che fuoco spirava, che immane era, tremenda, veloce nei piedi, gagliarda. Essa tre teste aveva: la prima di fiero leone, l'altra di capra, la terza di serpe, d'orribile drago (Esiodo, Teogonia). Fu uccisa da Bellerofonte. Vomitava... Leggi è un mostro mitologico con parti del corpo di animali diversi. ⋯
L’Eternità mi chiamava
18% Pavel A. FlorenskijPercorsi
Singoli fenomeni, però, tuttavia scuotono quella conoscenza sopita, ed essa torna ad affiorare e a far trepidare. E allora torno vagamente a vederlo, il mare della mia infanzia, nelle sostanze fluorescenti – soprattutto nella luminescenza color mela verde⋯
Tubo di Crookes
18% Pavel A. FlorenskijPolitica
Singoli fenomeni, però, tuttavia scuotono quella conoscenza sopita, ed essa torna ad affiorare e a far trepidare. E allora torno vagamente a vederlo, il mare della mia infanzia, nelle sostanze fluorescenti – soprattutto nella luminescenza color mela verde⋯