Figlio di Fileo e di Ctimene; partecipò alla guerra di Troia in quanto pretendente di Elena (Hom. Il., passim).
Il nome deriva direttamente da μέγας, “grande” e significa dunque semplicemente “il grande” (Pape-Benseler, WGE).

Crediti
   •  Μέγης  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Scrivo in mezzo
14% Fernando PessoaPoesie
Dicon che fingo o mento quanto io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi scrivo. No: semplicemente sento con l’immaginazione, non uso il sentimento. Quanto traverso o sogno, quanto finisce o manco è come una terrazza che dà su un’altra cosa. É questa cosa che è bella. Così, scrivo in mezzo a q⋯
La chioma di Elena
13% Derek WalcottPoesie
Alla fine di questa frase, comincerà la pioggia. All’orlo della pioggia, una vela. Lenta la vela perderà di vista le isole; in una foschia se ne andrà la fede nei porti di un’intera razza. La guerra dei dieci anni è finita. La chioma di Elena Simbolo della bellezza femminile, generatrice involontaria di odio e distruzione. Nata dall'uovo di Leda assieme a Castore e Polluce e Clitennestra. Ancora undicenne viene rapita da Teseo, non avendo l'età per amare, Teseo la nasconde in un luogo sicuro in attesa che la ragazza... Leggi, una nuvola ⋯
La cosa più bella
13% PoesieSaffo di EresoSchiele Art
Alcuni dicono che la cosa più bella sulla nera terra Sia un esercito di cavalieri, altri di fanti, altri di navi, io invece quello di cui uno è innamorato. È semplicissimo rendere comprensibile ciò a ognuno: infatti colei che superò di molto gli uomini in⋯
La purezza in politica è un’idiozia velenosa
12% FilosofiaRoberto Marchesini
Quanto più un ente è tellurico, o ha prossimità con il tellurico, tanto meno possiede i caratteri di purezza o può aspirare ad essi: tutto ciò che è ctonio o addirittura abissale è per definizione impuro. Come sappiamo la filosofia greca, l’idea di intell⋯
La libertà dal lavoro
12% Dominique MédaSocietà
Ma la Grecia classica è andata ancora più avanti nel disprezzo per le attività lavorative. Attraverso i testi di Platone e di Aristotele, vediamo insediarsi un ideale di vita individuale e collettiva da cui il lavoro è escluso o quasi. La stessa struttura⋯