In una fonte latina tardiva, è una fanciulla dell’Attica, cara a Minerva per la sua castità e operosità. Avendo la dea inventato l’aratro, per rendere piú produttiva la cultura del frumento, la vergine si vantò di aver aggiunto all’attrezzo, che Minerva usava a mano, anche il manico (lat. stiva), e si vantò del fatto che il frutto di Cerere sarebbe stato un dono poco vantaggioso (infructuosum munus) senza la sua invenzione. Al che Minerva, adirata, la trasformò in formica, insetto dannoso che sempre va in cerca di frumento; Servius auct. ad Verg. Aen. 4, 402. La stessa fonte cerca goffamente di collegare questa storia di metamorfosi con l’origine in Tessaglia dei Mirmidoni dalla trasformazione delle formiche in uomini, che non sembra aver alcun rapporto con la fanciulla ateniese. Si confronti invece MirmidoneFiglio di Zeus e di Eurimedusa, da Pisidice 1., - sorella di Creteo, Salmoneo e Atamante - genera i figli Antifo e Attore. È l'eroe eponimo dei Mirmidoni (Apollod. Bibl. 1, 7, 4; Schol. ad Il. 16, 177). Frisk (Gr. Et. Wört., s. v.... Leggi.
Trascrizione in latino, con iotacismo, del nome greco della formica, μύρμηξ. Il nome significa infatti “formica”. Non è certa la radice indoeuropea da cui esso deriva: per confronto con altre lingue Chantraine (DELG, s. v. μύρμηξ) pone *morw-i, *mour-, *meur-. Pokorny (Indog. Etym. Wört., p. 749) ritiene che appartenga alla famiglia della radice *morw-i, oscurata per tabù; μύρμηξ deriva allora da *morm-. Secondo Chantraine il vocalismo -ur- potrebbe essere una derivazione dalla sonante r piuttosto che un trattamento particolare di -or-. Vale la pena di riportare una singolare interpretazione etimologica del nome latino: (Serv. auct. ibidem): “sane ‘formica’ dicta est ab eo, quod oreFiglie di Zeus e di Temi, in origine divinità della natura e dell'ordine, delle stagioni e delle piogge, più tardi connesse anche al concetto della Giustizia. Furono talvolta identificate con le Cariti (le Grazie) e chiamate Auxo e Carpo, nomi alludenti alla semina, alla... Leggi micas ferat”.

Crediti
   •  Μύρμηξ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Lingua essenziale
17% Giovannino GuareschiLinguaggio
Il latino è una delle cose più pulite che esistano al mondo. Leggendo un testo latino non si troverà una parola non necessaria, una parola inutile. Neppure è vero che il latino non serva a nulla e sia una lingua morta. Il fatto che non lo si parli più è d⋯
Meglio fermi che persi
16% AforismiFrancesco AlgarottiSchiele Art
La falsa letteratura è peggiore assai dell’ignoranza. Meglio è non si muover di luogo che far cammino e aver smarrito la via. • Francesco Algarotti • • • • • Egon Schiele • La morte e la fanciulla, 1915 •
Così per entro loro schiera bruna
15% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Così per entro loro schiera bruna s’mmusa l’una con l’altra formica, forse a spïar lor via e lor fortunaDea romana del caso e del destino, ma in senso positivo.... Leggi.
Le vie dell’andare spontaneo
14% Maria MontessoriPsicologia
La cultura si deve lasciar prendere attraverso l’attività, con l’aiuto di materiali che permettano al bambino di acquistarla da solo, spinto dalla natura della sua mente che cerca, e diretto dalle leggi del suo sviluppo. L’orgoglio della nuova maestra div⋯
Chi crea si basa sul proprio giudizio
13% Ayn RandFrammenti
Chi crea si basa sul proprio giudizio, il parassita segue l’opinione degli altri; chi crea pensa, il parassita copia; chi crea produce, il parassita ruba; chi crea tende alla conquista della Natura, il parassita alla conquista dell’uomo; a chi crea va dat⋯