Figlio di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi e di Eurimedusa, da PisidiceNome di diverse eroine. Apollodoro ne ricorda tre: 1. Una figlia di Eolo ed Enarete, sposa di Mirmidone, al quale generò Antifo e Attore ([Hes]. Fr. 16 M.-W., Bibl. 1, 7, 3). 2. Una figlia di Nestore ed Anassibia (Bibl. 1, 9, 9). 3.... Leggi 1., – sorella di CreteoFiglio di Eolo e di Enarete, fondatore di Iolco (Hom. Od. 11, 235 ss.). In miceneo è presente la forma Ke-re-te-u (PY Ea 59.3). Si tratta forse di una radice pregreca *κρηθ-, presente nel nome di fiume acheo Κρᾶθις (Bosshardt, Die Nomina auf -εύς,... Leggi, SalmoneoFiglio di Eolo ed Enarete, fondatore della città di Salmonea in Elide, padre della bella Tiro (Apollod. Bibl. 1, 9, 7); cercò di imitare i tuoni e i fulmini di Zeus, e morí fulminato. Secondo Carnoy questo nome deriverebbe dal radicale *suel, "gonfiare"; con... Leggi e Atamante Re di Tebe, separatosi dalla moglie Nefele dalla quale aveva avuto due figli, Frisso ed Elle, sposò Ino che con amare calunnie cercò in tutti i modi di indurre Atamante a sacrificare i figli avuti da Nefele. Avuto sentore di quanto si tramava ai... Leggi – genera i figli Antifo1. Figlio legittimo di Priamo, in Hom. Il. 4, 489-492 si scaglia invano contro Aiace, mancandolo, per poi colpire al ventre Leuco, compagno di Odisseo, intento a trasportare la salma d’un compagno; viene catturato e tenuto prigioniero da Achille assieme al fratello bastardo Iso,... Leggi e AttoreEroe tessalo, re di Fere, che accolse Peleo e gli trasmise il regno alla sua morte (Apollod. Bibl. 1, 7, 3; 8, 2). Questo nome è attestato già in miceneo nella forma A-ko-to (KN Sc 239). Significa "capo", derivando dal verbo ἄγω, "condurre" col... Leggi.
È l’eroe eponimo dei Mirmidoni (Apollod. Bibl. 1, 7, 4; Schol. ad Il. 16, 177).
Frisk (Gr. Et. Wört., s. v. μορμώSpauracchio femminile, usato come minaccia per spaventare i bambini, cfr. Aristoph. Eq. 693 etc., μορμολυκεῖον; lo Schol. ad l. la identifica con Lamia o altri mostri femminili del tipo di Empusa; Erinn. Fr. 4, 25 Neri (con ampio commento): "a lei da piccola recò... Leggi), Chantraine (DELG, s. v. μορμώ) e Room (Room’s Classical Dictionary, p. 209) ipotizzano un confronto con μύρμηξ, “formica”. Secondo Carnoy (DEMGR) e Pokorny (Indog. Etym. Wört., p. 749), invece, questo nome è legato a quello di MormòSpauracchio femminile, usato come minaccia per spaventare i bambini, cfr. Aristoph. Eq. 693 etc., μορμολυκεῖον; lo Schol. ad l. la identifica con Lamia o altri mostri femminili del tipo di Empusa; Erinn. Fr. 4, 25 Neri (con ampio commento): "a lei da piccola recò... Leggi e significa allo stesso modo “spauracchio”; anche secondo Chantraine questo collegamento è possibile.

Crediti
   •  Μυρμίδων  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Guardare e tacere
19% Carl Gustav JungSchiele Art
Piuttosto che mettersi a confronto con i propri lati scuri, si preferisce accontentarsi dell’illusione della propria rettitudine morale. Non ti accorgi che l’Altro è anche dentro di te. Pensi invece che venga in qualche modo da fuori e ritieni di scorgerl⋯
Viaggiatore solitario
18% AforismiJack Kerouac
E mi rendo conto che non importa dove mi trovo, sia in una piccola stanza piena di pensieri, o in questo universo infinito di stelle e montagne, è tutto nella mia mente. And I realize that no matter where I am, whether in a little room full of thought, or⋯
La meccanica sopprime la fantasia
18% Albert CamusLibri
Ho creduto per molto tempo non so per quale ragione che per andare alla ghigliottina si dovesse salire su un catafalco, fare alcuni gradini. In realtà la macchina era posata direttamente per terra. Ci si fanno sempre delle idee esagerate su ciò che non si⋯
L’idea di Arte
16% AforismiGiacomo LeopardiSchiele Art
Il valore che il grande artista si attribuisce confrontandosi con la sua arte è inversamente proporzionale al valore che da’ alla sua idea di Arte. • Giacomo Leopardi • • Operette Morali • • Egon Schiele • The room of the artist in Neulengbach, 1911 •
A che cosa sono chiamato?
15% Max StirnerSocietà
Povere creature che potreste vivere tanto felici soltanto a modo vostro e che invece dovete ballare al suono della musica di questi pedagoghi di orsi e produrvi in capriole artistiche che non vi verrebbe mai in mente di fare! E non vi ribellate mai, sebbe⋯