Figlia di Menezio e dunque sorella di Patroclo. Si unì ad Eracle ed ebbe una figlia, Eucleia (Plut. Arist. 20).
Il nome deriva da μύρτος, “mirto” (cfr. MirsoUno dei figli di Areto, fratello di Lico, Glauco, Perifante e Melaneo, muto come loro perché il padre si oppose a Dioniso (Nonn. Dionys. 26, 250 ss.). Secondo Chantraine (DELG, s. v. μύρτος) questo nome deriva da μύρτος, "mirto", parola che potrebbe venire dall'Asia... Leggi).

Crediti
   •  Μυρτώ  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Amo le nuvole…
13% Charles BaudelaireSchiele Art
Dimmi, chi ami di più, tu uomo enigmatico? Tuo padre, tua madre, tua sorella o tuo fratello? – Non ho padre, né madre, né sorella o fratello. I tuoi amici? – Ti servi di una parola il cui senso m’è rimasto fino a questo momento sconosciuto. La tua patria?⋯
La sorella Gertie
11% Anna Maria TocchettoSchiele Art
Il profilo della sorella Gertie eseguito circa a 16 anni evidenzia il talento artistico, la gestualità dell’anima estremamente grafica, si legge il disegno preparatorio, l’uso del pennello asciutto per ottenere l’effetto di striatura. Nel primo periodo es⋯
La nuova rosa
10% Pablo NerudaPoesie
Tina Modotti, sorella, non dormi, no, non dormi. Forse il tuo cuore sente crescere la rosa di ieri, l’ultima rosa di ieri, la nuova rosa. Riposa dolcemente, sorella. Puro è il tuo dolce nome, pura è la tua fragile vita. Di ape, ombra, fuoco, neve, silenzi⋯
Mito della datura fra gli Zuñi
10% Matilda Coxe StevensonMitologia
Nei tempi antichi, un ragazzo e una ragazza, fratello e sorella (il nome del ragazzo era A’neglakya e il nome della ragazza A’neglakyatsi’tsa), vivevano all’interno della terra, ma di frequente venivano nel mondo esterno e girovagavano, osservando molto a⋯
Il bisbiglio del solitario
9% FilosofiaFriedrich Nietzsche
– “L’orecchio mancante”. «Si appartiene ancora al volgo, finché si addossa sempre la colpa agli altri; si è sulla strada della saggezza, quando si rende responsabile sempre solo se stesso; ma il saggio non trova nessun colpevole, né sé né gli altri». – Ch⋯