Figlio di Elena e di Menelao (Hesiod. Fr. 175, 2 M.-W. = Schol. ad Soph. El. 539; Schol. ad Hom. Il. 3, 175; Apollod. Bibl. 3, 11, 1) o di una schiava di nome Pieride, (Pausan. 2, 18, 6). È attestato anche il femminile Nicostrata Νικοστράτη; si tratta della madre di Evandro(3) l’arcade (talvolta considerata moglie dell’eroe), che l’avrebbe generato con il dio Hermes (Plutarch. V. Rom. 21, 2-3; Aet. gr. et rom. 278), identificata con la romana Carmenta.
Il nome è un composto di νικάω, “vincere” e di στρατός, “esercito” e significa “colui che vince gli eserciti”; può essere considerato un epiteto del padre, come spesso accade nei nomi eroici. Il secondo termine si trova in molti antroponimi greci, sia maschili che femminili, come PisistratoFiglio di Nestore, il piú giovane di sette (dei quali sei viventi nel momento descritto in Od. 3, 413-415, essendo Antiloco morto a Troia). È menzionato solo nell'Odissea, dove accoglie Telemaco a Pilo (Od. canti 3 e 4) e lo accompagna a Sparta (cfr.... Leggi, CleostratoGiovane di Tespi che liberò la patria da un drago a cui ogni anno veniva sacrificato un ragazzo (Pausan. 9, 26, 7). Questo nome è un composto di κλέος, "gloria" e di στρατός, "esercito" e significa "celebre per il suo esercito".... Leggi, Lisistrata.

Crediti
   •  Νικόστρατος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Il femminismo non è femmina
14% Fabrice HadjadjPercorsi
Oggi la sessualità è sempre concepita in modo fallico. La dimensione femminile della sessualità tende a scomparire. Anche il femminismo, in gran parte, si è dispiegato come rivendicazione di valori maschili da parte delle donne. Non si è ancora visto un f⋯
Gli eremiti
14% Anna Maria TocchettoSchiele Art
Due figure maschili avvolti in sai scuri in cui si riconoscono lo stesso autore e Klimt.
Il giudizio di Paride
13% MediaMitologiaSergio Parilli
Quando Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, la dea dell’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi e della bellezza, arrivò all’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi tutti gli dèi la accolsero con un applauso, solo due dee non si unirono a quell’applauso: Hera Antica divinità lunare venerata ad Argo; più tardi, ma molto prima di Omero, considerata regina del cielo. Come tale la si ritenne figlia di Crono e di Rea, fu la terza ad essere stata ingoiata dal padre. Fu madre di Ares, di Ilizia, di... Leggi ed Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi. Le due dee erano gelose della bellezza di Afrodite, fino ad allora erano loro l⋯
Il nulla è
13% FilosofiaGòrgia di Leontini
In primo luogo nulla è, in secondo luogo se anche qualcosa fosse non sarebbe comprensibile per l’uomo, in terzo luogo se anche fosse comprensibile non sarebbe comunicabile e spiegabile agli altri. Che nulla è lo dimostro in questo modo: se infatti qualcos⋯
Non sentiamo quello che ci serve
11% Amélie NothombFrammenti
L’odorato ha di meraviglioso che non implica alcun possesso. Si può essere straziati di piacere, per la strada, grazie GrazieLe Grazie (in latino Gratiae) erano figure della mitologia romana che corrispondevano alle Cariti greche legate al culto della natura e della vegetazione; queste fanciulle sanno infondere la gioia della Natura nel cuore degli dèi e dei mortali. Rappresentate come tre giovani nude, le... Leggi a un profumo indossato da una persona non identificata. È il senso ideale, molto più efficace dell’orecchio sempre tappato, molto più di⋯