Dio dell’omonimo vento del sud, apportatore di tempeste e di oscurità per cui rendeva insicura la navigazione. Era chiamato anche col nome di Austro.


Crediti

   • Νότος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
NotoFiglio di AstreoFiglio del titano Crio e di Euribia, sposo di Eos, con la quale generò Zefiro, Borea e Noto.... Leggi e di Eos Figlia dei Titani Iperione e Tea, dea dell'Aurora, per via dei suoi genitori non fu mai considerata dea di prima classe. Era la sorella di Selene e di Elio lo annunciava e lo precedeva su un cocchio trainato da due cavalli. Nel suo lavoro... Leggi. Dio dell’omonimo vento del sud, apportatore di tempeste e di oscurità per cui rendeva insicura la navigazione. Come tutti i venti era governato da Eolo EoloDio dei Vènti, abitava nell'isola di Lipari e teneva chiusi i vènti in una caverna.... Leggi. Di questo vento Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi si servì per annientare col Diluvio il genere umano. Ecco come viene descritto:

.
con ali madide, col volto terrificante avvolto di caligine nera: la barba è gravida di gocce, grondano acqua i bianchi capelli, sulla fronte calano nebbie, gocciolano penne e vesti.


Crediti

   • Νότος •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Figlio di Eos e di Cetreo (o Astreo); è il dio del vento di sud-ovest, già noto a Omero, Il. 145 e passim, con EuroFiglio di Eos ed Astreo, rappresenta la personificazione del vento di sud-ovest (Hom. Il. 2, 145). Questo nome è interpretato da Chantraine (DELG s. v.) come *εὗσ-ρος, da εὕω, "disseccare"; lo spirito dolce deriverebbe da un'analogia con αὖρα (cfr. anche Sommer, Griechische Lautstudien, pp.... Leggi, Borea e Zefiro Il Vento occidentale, figlio del titano Astreo e di Eos. Accolse Afrodite alla sua nascita e la portò prima a Citera, poi a Cipro, e fu lo unico vento lasciato libero da Eolo perché spingesse la nave di Ulisse verso Itaca. Rapì Flora, che... Leggi. Non è protagonista di particolari racconti; un’efficace descrizione della sua forza si trova in Ovid. Metam. 1, 264-269.
Secondo Wagner (Roscher, Myth. Lex. III col. 469) e Carnoy (DEMGR, s. v.) deriverebbe da una radice indoeuropea * sna-, “scorrere”. Chantraine (DELG) ritiene che si tratti di un nome d’azione a vocalismo o, confrontabile con la radice, che ha però diverso vocalismo, * nato-, la quale ha dato origine al latino nato, natare, “nuotare”. Frisk (Gr. Et. Wört.) richiama i verbi νέω e νήχω, “nuotare”, ma Chantraine ritiene con ragione che siano troppo diversi da νότος per forma e per significato.


Crediti

   • Νότος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Scambiare la terra con l’acqua
21% Hermann HesseSchiele Art
La maggior parte degli uomini non vuol nuotare prima di saper nuotare. Spiritoso, vero? Certo che non vogliono nuotare, sono nati per la terra, non per l’acqua. E naturalmente non vogliono pensare: infatti sono nati per la vita, non per il pensiero. Già, ⋯
Presentimento d’amore
16% Dino BuzzatiSchiele Art
Tutto ciò che ci affascina nel mondo inanimato, i boschi, le pianure, i fiumi, le montagne, i mari, le valli, le steppe, di più, di più, le città, i palazzi, le pietre, di più, il cielo, i tramonti, le tempeste, di più, la neve, di più, la notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi, le stell⋯
Scacciare gli altri
15% Joseph RothSchiele Art
Gli altri, che durante la guerra civile già avevano scritto e trascritto manifesti, ordinanze, programmi, testi, opuscoli, continuarono a tenere le penne in mano, le penne, questi sottili arnesi d’acciaio, gli strumenti più forti del potere. Ma risultò ch⋯
Il fluire degli elementi
15% AforismiSergio Parilli
È l’incontro nello stesso percorso che fa la differenza, dove il vento e la vela, s’incontrano per spostarsi. Se la vela taglia forte il vento e il vento smette d’incontrarla, si rischia lo stallo. La vela da sola, rappresenta se stessa, è solo una vela: ⋯
A ciascuno la sua radice
15% Hermann HessePercorsi
Due persone possono andare d’accordissimo, parlare di tutto ed essere vicine. Ma le loro anime sono come fiori, ciascuno ha la sua radice in un determinato posto e nessuno può avvicinarsi troppo all’altro senza abbandonare la sua radice, cosa peraltro imp⋯