Secondo Esiodo era figlio di Urano e di Gea. Invece per Omero, Oceano è il principio di tutte le cose. Egli è un dio fluviale con la particolarità di circondare tutte le terre e di sorgere da sè stesso e ritornare in sè stesso. Rappresentava la grande forza generatrice dell’acqua; sorgenti, mari e fiumi nascono da lui. Teti era la sua sposa e con essa generò tremila figli (i fiumi) e tremila figlie, le Oceanine Figlie di Oceano e di Teti, sembra che fossero tremila, eccone un breve elenco: Acaste, Anfiro, Asia, Admeto, Calliroe, Clitia, Criside, Calipso, Cherchide, Climene, Dione, Dori, Elettra, Eudora, Europa, Eurinome, Galaxaura, Ianira, Iante, Ippo, Idia, Meti, Melobosi, Menesto, Ociroe, Plexaura, Polidora, Pito, Primno, Perside,... Leggi. Oceano e Teti Due sono i personaggi col nome di Teti; 1) una è Tethys che fu sposa di Oceano e madre dei fiumi e delle Oceanine. 2) L'altra è Thetis (una oceanina) detta anche Tetide, figlia di Nereo e di Doride e perciò nipote di Tethys.... Leggi che erano della stirpe dei Titani I Titani erano delle divinità antichissime, tanto antiche che presso i Greci non avevano più culto, fatta eccezione per Elio e Crono. I Titani erano figli di Urano e di Gea, erano sei maschi e sei femmine i loro nomi sono: I maschi Coio,... Leggi furono gli unici a non prendere parte alla guerra dei Titani contro Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi e per questo il sommo dio per ricompensarli gli lasciò governare le acque.


Crediti

   • Ὠκεανός •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Figlio di Urano e di Gaia, fiume mitico che circonda il mondo (Hesiod. Theog. 133 ss.).
Secondo Frisk (Gr. Et. Wört.) sono naufragati i tentativi di trovare un’etimologia indoeuropea di questo nome, come ad esempio il confronto con il skr. ā-śáyāna-, “colui che circonda” (Boisacq, Dict. ét. l. gr., Beekes Et. Dict. Gr. s. v.), oppure la derivazione dall’indoeuropeo *oku-eianom, “(il dio fiume) che ha la marcia rapida” (cfr. il greco ὠκύς e l’antico indiano áyanam, “andatura”), ipotizzata da Borgeaud (“Indog. Forsch.” 66, 1961, pp. 49-51). Chantraine (DELG) ritiene che si possa trattare di un prestito, anche se non ancora dimostrato, come spiegherebbe l’esistenza della forma parallela Ὠγηνός. Carnoy (DEMGR) ritiene che si tratti di una parola pelasgica, con un prefisso o, un’uscita in -ano, tratta dal radicale keu- (indoeuropeo *geu, “girare”). Secondo Weizsäcker (in Roscher, Myth. Lex. III col. 816) si tratterebbe o di un composto di ὠκύς e di νάω, “scorrere”, col significato di “colui che scorre veloce”, oppure sarebbe forma corrispondente ad Ὠγύγη, “l’antichissima” (cfr. OgigoAntico re beota, che regnava sugli Ettenieni prima del diluvio di Deucalione (Pausan. 9, 5, 1). È anche il nome del padre dell'eroe Eleusino e del re dei Titani, vinto da Zeus. Wörner (in Roscher, Myth. Lex. III coll. 690 s.) riporta diverse vecchie... Leggi).
Per Omero, Oceano è il principio di tutte le cose. Egli è un dio fluviale con la particolarità di circondare tutte le terre e di sorgere da sè stesso e ritornare in sè stesso. Rappresentava la grande forza generatrice dell’acqua; sorgenti, mari e fiumi nascono da lui. Teti era la sua sposa e con essa generò tremila figli (i fiumi) e tremila figlie, le Oceanine. Oceano e Teti che erano della stirpe dei Titani furono gli unici a non prendere parte alla guerra dei Titani contro Zeus e per questo il sommo dio per ricompensarli gli lasciò governare le acque. Raffigurato come un vecchio molto arzillo con corna di toro e barba fluente.


Crediti

   • Ὠκεανός •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Il fluire caotico del mondo
19% Eraclito di EfesoFilosofia
Eraclito ci riporta dalla purezza pitagorica nel fluire caotico del mondo. Esiste una sola sapienza: riconoscere l’Intelligenza che governa tutte le cose attraverso tutte le cose governa tutte le cose attraverso tutte le cose. Quest’ordine, che è identico⋯
Eccedete in gentilezza
17% George SaundersSocietà
Ed eccovi dunque un consiglio veloce, per congedarmi al termine di questo discorso: dato che secondo la mia opinione la vostra vita sarà un viaggio che vi porterà ad essere più gentili e più amorevoli, sbrigatevi. Fate presto. Iniziate subito. In ciascuno⋯
Non sanno se sono, saranno o furono
16% PoesieUlalume González de León
Il corpo dei corpi – ciò che furono entrambi e dimenticarono talora li ricorda In una contemporanea assenza si interrompono allora in luoghi diversi E non sanno che viaggiano come due solitudini citate nella memoria di qualcun altro che vanno senza fronte⋯
Gli unici piaceri della mia vita
16% LettereMarchese de Sade
Il mio pensiero è il frutto di riflessioni, è legato alla mia esistenza e alla mia costituzione; non sono padrone di mutarlo, e se pure lo fossi non lo vorrei. Questo pensiero che voi biasimate è la sola consolazione della mia vita; è lui che allevia le p⋯
Publicis, publi-Minore
15% Lucien Joseph EngelmajerPercorsi
Si è creata per tutti la stessa immagine choc della scelta. Si sceglie liberamente d’essere come gli altri, lo stesso tedio, lassismo e attizzatoio per la brace. Si spegne da sola, senza neppur sapere se è qui, tanto la gente è assente al punto di rifless⋯