1. Nome di un giovane del popolo dei Feaci, tra quelli che si misurano nelle gare atletiche in presenza di Odisseo; hapax omerico, Od. 8, 111. 2. Il femminile Ociale (ΩΚΥΑ[Λ]Η) è testimoniato solo da un’iscrizione vascolare, come nome di una Amazzone in lotta contro Teseo, su un aryballos con amazzonomachia di Teseo del Pittore Aison (da Cuma, al MuseoEra il poeta e i sacerdote strettamente legato con Orfeo, di cui una tradizione lo voleva suo figlio e discepolo. In Grecia significò prima tempio delle Muse, mentre a Roma indicava lo studio del letterato, dell'erudito. Era connesso anche con i misteri eleusini dei... Leggi Naz. di Napoli), cfr. Enc. Treccani on line, s. v. Il nome in latino è ricordato da Igino (Fab. 163), in un breve Catalogo di 15 Amazzoni AmazzoniFavoloso popolo di donne guerriere che abitavano nella Cappadocia sulle rive del Termodonte, ma a volte si spingevano fino alla Scizia. Esse non ammettevano uomini nel loro paese, perciò una volta l'anno s'incontravano con loro per la continuazione della specie. Facevano morire oppure storpiavano... Leggi.
Deriva dall’aggettivo che significa semplicemente “veloce sul mare”, da ὠκύς, “veloce” e ἅλςNome di una maga tirrena, ancella di Circe (Ptol. Chenn. Nov. Hist. 4, pp. 194-95 Westermann), che secondo una versione stravagante e tardiva avrebbe causato la morte di Odisseo, compiendo la profezia di Tiresia per cui la morte sarebbe sopraggiunta all'eroe ἐξ ἁλός, cioè... Leggi, “mare”. È un antroponimo adatto per i Feaci, che portano quasi tutti nomi che alludono alla navigazione, ma appare meno appropriato per un’Amazzone.

Crediti
   •  Ὠκύαλος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Mi piange nel mare
17% Fernando PessoaPoesie
Arrivava elegante, veloce, senza fretta e con un sorriso, e io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi, che sento con la testa, scrissi subito la poesia giusta. In essa non parlo di lei né, come adulta bambina, svoltava l’angolo di quella via, che è l’eterno angolo… Nella poesia parlo del mar⋯
Terra ferma
13% Giovanni Romano BacchinSchiele Art
Per chi ama la terraferma, il mare è solo la distanza da un posto ad un altro. Per chi ama il mare, la terraferma è attesa del prossimo viaggio.
Il Mediterraneo e l’Europa
12% LibriPredrag Matvejević
I Greci avevano più termini per il mare: hals è il sale, il mare come materia; pontos è il mare come distesa e viaggio; pelagos è il vasto e aperto mare; thalassa è un concetto di carattere generale (di origine sconosciuta, forse cretese), mare come esper⋯
Le isole fortunate
11% Fernando PessoaPoesieSchiele Art
Quale voce viene sul suono delle onde che non sia la voce del mare? È la voce di qualcuno che ci parla, ma che se ascoltiamo tace, proprio per esserci messi ad ascoltare. E solo se mezzo addormentati, udiamo senza sapere che udiamo, essa ci parla della sp⋯
Falso nome del nuovo ordine
11% IdeePublio Cornelio Tacito
Predatori del mondo intero, adesso che mancano terre alla vostra sete di totale devastazione andate a frugare anche il mare. Avidi se il nemico è ricco e arroganti se è povero. Gente che né l’oriente né l’occidente possono saziare. Solo voi bramate possed⋯