Cane dalle due teste, figlio di TifonePersonificazione del vento impetuoso del Sud, il mito è originario dell'Asia meridionale, da dove passò in Egitto e poi in Grecia. Gli Egizi lo chiamarono Set o Seteh. Per i Greci era un essere mostruoso dalle cento teste e dalla forza immane, chiamato anche... Leggi e di Echidna EchidnaECHIDNA Mostro, donna nella parte superiore e serpente nella parte inferiore. Figlia di Crisaore, moglie e madre di Tifone e della maggior parte dei mostri della mitologia classica. Dalla sua unione con Tifòne, generò una serie di mostri orripilanti quali: l'insonne dragone che custodiva... Leggi. Custode delle mandrie di Gerione GerioneAveva tre teste, sei braccia e tre corpi, noto perché aveva una splendida mandria di buoi rossi custoditi da Eurizione e dal cane a due teste Ortro. Prendere i buoi fu la decima fatica di Eracle che per averli uccise : Gerione, Eurizione che... Leggi, fu ucciso da Eracle EracleZeus incapricciatosi di Alcmena, prende le sembianze del marito di lei, Anfitrione. Zeus passa con la donna un giorno e una notte d'amore, notte che in effetti era durata tre giorni poiché Zeus aveva ordinato al sole di riposarsi per tre giorni. Intanto fatto... Leggi.


Crediti

   • Ὄρθρος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Si tratta del cane di Gerione, figlio di Tifone e di Echidna e dunque fratello di Cerbero (Hesiod. Theog. 309).
Il nome significa “alba”. Secondo Kretschmer (“Glotta” 13, 1924, p. 270) sarebbe un derivato del verbo ὀρθρεύω, “essere sveglio prima del giorno, soffrire d’insonnia” e significherebbe “colui che sta in guardia al primo mattino”. Secondo Chantraine (DELG, s. v. ὄρθρος) un dubbio sull’etimologia potrebbe sussistere, dato che in Esiodo (Theog. 293) il nome appare con la grafia Ὄρθον: si potrebbe trattare comunque di una derivazione da ὅρθρος con dissimilazione di ρ- o con una contaminazione con ὀρθός. Il termine ὄρθρος, infatti, appartiene alla famiglia di *ὀρθός con un suffisso in -ρ-, quindi potrebbe essere imparentato con ὀρθός; Frisk (Gr. Et. Wört., s. v. ὄρθρος) ritiene questo fatto probabile perché il nome avrebbe il significato de “la crescita, il levarsi del giorno o del sole”, da cui “alba”.


Crediti

   • Ὄρθρος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Ovunque
22% PoesieThomas Stearns Eliot
Spunta l’alba, e un altro giorno si prepara al calore e al silenzio. Laggiù sul mare il vento dell’alba increspa e scivola. Io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi sono qui O là, o altrove. Nel mio principio.
Dunque ci sei?
19% PoesieWislawa Szymborska
Poteva accadere. Doveva accadere. È accaduto prima. Dopo. Più vicino. Più lontano. È accaduto non a te. Ti sei salvato perché eri il primo. Ti sei salvato perché eri l’ultimo. Perché da solo. Perché la gente. Perché a sinistra. Perché a destra. Perché la ⋯
II «lasciar-essere»
17% FilosofiaJacques Derrida
Non solo il pensiero dell’essere non è violenza etica, ma sembra che senza di esso, nessuna etica – nel senso di Levinas – possa aprirsi. Il pensiero – o almeno la pre-comprensione – dell’essere, condiziona (in un modo suo, che esclude ogni condizionalità⋯
Sogni perduti
16% HaikuJorge Luis BorgesSchiele Art
Esiste o no il sogno che smarrii prima dell’alba?
Il nulla è
15% FilosofiaGòrgia di Leontini
In primo luogo nulla è, in secondo luogo se anche qualcosa fosse non sarebbe comprensibile per l’uomo, in terzo luogo se anche fosse comprensibile non sarebbe comunicabile e spiegabile agli altri. Che nulla è lo dimostro in questo modo: se infatti qualcos⋯