Messaggera di Zeus, è il dàimon della Voce che si diffonde nell’esercito acheo, per chiamarlo all’assemblea; Hom. Il. 2, 93-94. In Hom. Od. 1, 282-283 (minusc. nelle nostre edizioni) è la Ossa “che viene da Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi e dà la gloria agli uomini”, mentre in Od. 24, 213-214 è la messaggera che percorre ItacaPiccola isola greca del mare Ionio, al largo della costa epirota. Ne era signore Ulisse che vi tornò dopo un viaggio di dieci anno seguito alla distruzione di Troia.... Leggi portando la notizia della strage dei Pretendenti. Ha poca fortunaDea romana del caso e del destino, ma in senso positivo.... Leggi nella letteratura greca arcaica, mentre diventa molto nota la corrispondente “personificazione” del personaggio latino di Fama, grazie GrazieLe Grazie (in latino Gratiae) erano figure della mitologia romana che corrispondevano alle Cariti greche legate al culto della natura e della vegetazione; queste fanciulle sanno infondere la gioia della Natura nel cuore degli dèi e dei mortali. Rappresentate come tre giovani nude, le... Leggi a una celebre pagina di Vergil. Aen. 4, 172 ss. etc., che la descrive come “mostro orrendo”, enorme, alato, che dapprima è piccolo, poi cresce fino a toccare le nuvole con il capo, dotato di innumerevoli occhi, orecchie e lingue.
Da una radice *ὀπ- con suffisso ια, da un *ὄψ, “voce”, attestato solo nei casi obliqui, da collegare a ὀττεύομαι, “parlo”, “dico profezie”. Un analogo (ma diverso semanticamente) ὄψ si richiama a un tema *okw-, “vedere”, attestato nel perfetto ὄπωπα che produce ὄψ#ς, e ὄμμα, “vista”, “aspetto”.


Crediti

   • Ὄσσα •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Stringersi al petto la città
23% Pierre BoileauSchiele ArtThomas Narcejac
Parigi si offriva ai suoi occhi come un miraggio. La luce non era mai stata più morbida, più sensualmente palpabile. Veniva voglia di toccare gli alberi, di toccare il cielo, di stringersi al petto la città che si stiracchiava e si faceva bella al sole.
Tutto esce sempre da se stessi
19% AforismiFrida KahloSchiele Art
È necessario che le nuvole fuoriescano anche dalla cornice. Tutto esce sempre da se stessi: il sangue, le lacrime, le nuvole, la vita stessa.
Canzone ovvia
19% Paulo FreirePoesieSocietà
Riposarmi dal molto che farò, Mentre ti attenderò. Chi attende nella pura attesa Vive un tempo di attesa vana. Per questo, mentre ti attendo Lavorerò i campi e Converserò con gli uomini Bagnerò di sudore il mio corpo, che il sole brucerà; le mie mani dive⋯
Zeus finanziere
19% Alberto SavinioFrammenti
È la breve storia di Zeus, il re dei politeisti, fattosi – senza magari volerlo – tiranno monoteista e per ciò spodestato, giustamente spodestato da uno scuro ebreo di Palestina… Consideriamo Zeus. Gli occhi grassi e come velati di sogno (ma sogno non è⋯
Il seme messo in terra
18% LibriSilvano Agosti
Chiedo avvicinandomi a una ragazzina che si sta sistemando una scarpa. “Do you speak english?” (Parli inglese?) Le chiedo. “I speak five languages” (Parlo cinque lingue ) diceDea della Giustizia, detta anche Astrea, figlia di Zeus e Temi, fu considerata il principio fondamentale per lo sviluppo di ogni società civile. Era una delle Ore, stanca degli errori degli uomini si trasferì in cielo diventando la costellazione della Vergine.... Leggi graziosamente e sfugge a un gruppo di altre bambine che evidentemente la stanno⋯