Nome di diversi eroi, fra cui 1. un figlio di Ares e pronipote di Etolo (Apollod. Bibl. 1, 7, 7), e 2. un figlio di Emone e sempre pronipote di Etolo (Pausan. 5, 3, 6; 4, 4); forse si tratta dello stesso personaggio, a cui sarebbe legato il mito del ritorno dei discendenti di Etolo in Elide (Pausan., ibid.).
Dovrebbe derivare da ὀξύς, “acuto” (Chantraine, DELG, s. v. ὀξύς; Carnoy, DEMGR) e significare “dalla vista acuta”; secondo il mito, infatti, gli Eraclidi attendevano una guida con tre occhi ed incontrarono Ossilo, che aveva perso un occhio ed era su un cavallo, oppure che sedeva su un cavallo da un occhio solo (Apollod. Bibl. 2, 8, 3). L. Weniger (in Roscher, Myth. Lex. III col. 1233) riportava l’ipotesi che si potesse trattare di una forma corrispondente ad Ἄξυλος, dal verbo ἄγω, “condurre”; il nome significherebbe allora “capo, guida”.

Crediti
   •  Ὄξυλος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
O cuculo!
21% HaikuMatsuo BashoSchiele Art
O cuculo! Guida il mio cavallo attraverso i campi
Occhio di Dio
18% AstrofisicaRoberto Calasso
Se la pupilla si chiama kòre, ne consegue che l’occhio per eccellenza è quello di Ade Col significato di invisibile i Greci chiamavano la divinità che regnava sull'oltretomba e l'oltretomba stesso. Il dio Ade era anche chiamato Plutone nome più usato. Grandi sono le porte dell'Ade (solo per entrare, impossibile l'uscita) e alla sua guardia sta Cerbero. Nell'Ade scorrono quattro... Leggi: nel suo, infatti, mentre la rapiva, CoreEpiteto che significa la fanciulla con il quale, soprattutto in Attica, veniva chiamata Persefone.... Leggi vide riflessa se stessa. Da allora, quella fanciulla nell’occhio diventò la pupilla, per tutti. Come se l’occhio fosse appena u⋯
L’asino in pena
17% Edmond JabèsPoesieSchiele Art
Un asino era davvero in pena a raccontare la sua vita d’asino al bel cavallo bianco che lo sdegnava. «Esprimiti come un cavallo», gli diceva il cavallo. E l’asino gli rispondeva: «Non posso che esprimermi come un asino: lo sono. » Ma irritato il cavallo g⋯
Immaginate un mondo di oggetti incomprensibili
17% FrammentiSaktan Brhage
Immaginate un occhio non governato dalle leggi prospettiche create dall’uomo, un occhio non condizionato dalla logica della composizione, un occhio che non sia sensibile al nome d’ogni cosa ma che debba conoscere ogni oggetto che incontra nella vita attra⋯
Tutto si dilegua
16% Michail Jurjevič LermontovSocietà
Tornato a casa, montai a cavallo e galoppai per la steppa; amo cavalcare su di un ardente cavallo nell’erba alta, contro il vento del deserto; avidamente ingoio l’aria carica di aromi, e dirigo lo sguardo verso l’azzurra lontananza, cercando di afferrare ⋯