1) Titano sposo di StigeEra il fiume infernale che girava nove volte attorno all'Ade. La dea con lo stesso nome era madre di Zelo, Nike, Crato e Bia. Zeus per ricompensarla di essere immediatamente intervenuta in suo aiuto nella guerra contro i Titani, stabilì che il suo nome... Leggi e padre di Bia Dea greca della violenza. Figlia del titano Pallante e della dea fluviale Stige e sorella di Cratos, il «potere», con cui spesso collaborava. Secondo le leggende, i due ebbero da Zeus l'incarico di incatenare Prometeo. Erano gli assistenti al trono di Zeus, sempre pronti... Leggi, Crato, Nike Dea della vittoria, personificata come giovane donna alata. Era anche detta Nice o Niche.... Leggi e ZeloPersonificazione dell'invidia (greco ζῆλος), figlio di Stige, fratello di Nice, Crato e Bia (Hesiod. Theog. 383-385). Probabile la derivazione dal radicale di δίζημαι, ζητέω, "perseguire, cercare"; forse da mettere in relazione col greco ζημία, "danno, perdita, riparazione" (Chantraine, DELG, s. v). Dal greco ζῆλος,... Leggi.
2) Altro Pallànte era un Gigante che nella guerra contro Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi venne ucciso da Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi che si prese sia la sua pelle che il suo nome.


Crediti

   • Πάλλας •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
1) Titano, figlio di CrioTitano che personificava l'ideale della forza e della potenza.... Leggi ed Euribia1. Tra le divinità primordiali, figlia di Gaia e Ponto, madre di Astreo, di Pallante e di Perse, Hes. Theog. 375-377; Apollod. Bibl. 1, 2, 2. 2. Una delle Amazzoni sconfitte da Eracle durante la sua nona fatica, la cintura di Ippolita, Diod. Sic.... Leggi, padre di Nike, di Cratos Dea greca della violenza. Figlia del titano Pallante e della dea fluviale Stige e sorella di Cratos, il «potere», con cui spesso collaborava. Secondo le leggende, i due ebbero da Zeus l'incarico di incatenare Prometeo. Erano gli assistenti al trono di Zeus, sempre pronti... Leggi.
2) Gigante alato dalla forma di caprone, figlio di Gea Dea primigenia della Terra, nata dal Caos, generò da sola Urano e il Ponto. Veniva venerata come divinità della terra e dei morti, considerato che i morti ritornano alla terra. Era raffigurata a mezza figura uscente dal suolo.... Leggi e del TartaroFiglio dell'Etere e della Terra, padre dei Giganti dei tempi primordiali. I Greci chiamarono Tartaro il luogo sotterraneo in cui Zeus precipitò e imprigionò i Titani. Il nome indicò poi quella parte dell'Inferno in cui i malvagi subivano atroci tormenti, e anche, in generale,... Leggi; secondo il mito venne ucciso da Atena che si prese sia la sua pelle che il suo nome.
3) Figlio di PandioneNome di due re ateniesi della dinastia autoctona di Erittonio. 1. figlio di Erittonio e Pasitea, padre di Filomela e Procne, suocero di Tereo (Thucyd. 2, 29, 3). Ebbe anche due gemelli, Eretteo e Bute (Apollod. Bibl. 3, 14, 6); 2. figlio di un... Leggi re di Atene; con i suoi cinquanta figli, i PallantidiErano i 50 figli di Pallante fratello di Egeo re di Atene. Avevano la loro sede a Pallanteo (città fondata dal loro padre). Avendo tentato di detronizzare Egeo loro zio, furono sconfitti da Teseo, che consolidò il trono di suo padre. Alla morte di... Leggi, tentò invano di impedire a Teseo Figlio di Egeo re di Atene e di Etra figlia di Pitteo re di Trezene. Nella stessa notte ad Etra si accoppiarono sia Poseidone che Egeo legittimo sposo, ma la donna fu ingravidata solo dal dio, che lasciò ben volentieri ai due mortali, la... Leggi di impadronirsi del potere.
4) Re d’Arcadia, figlio di LicaoneNome di diversi personaggi, fra cui: 1. un figlio di Priamo e Laotoe (Hom. Il. 3, 333; 20, 81); 2. un eroe arcade, figlio di Pelasgo e dell'Oceanina Melibea o della ninfa Cillene (Apollod. Bibl. 3, 8, 1); 3. e il figlio di Ares... Leggi e antenato di EvandroNome di diversi personaggi: 1. un eroe licio figlio di Sarpedone (Diod. Sic. 5, 79); 2. un figlio di Priamo (Apollod. Bibl. 2, 13, 5); 3. un eroe arcade, figlio di Ermete e di una ninfa, che si stabilí sulla collina del Palatino (Dion.... Leggi, secondo il mito, era figlio di Egeo Re di Atene, sposato con Mèlite e poi con Calchiope, non avendo avuto figli da nessuna delle due, sposò Etra, figlia di Piteo re di Trezene. Da lei finalmente ebbe un figlio, Teseo. Ma il padre non era Egèo bensì, Poseidone.... Leggi e sarebbe emigrato in Arcadia dopo essere stato cacciato da Atene dal fratello.


Crediti

   • Πάλλας •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Similari
Teseo lo spartiacque
19% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Il corpo morto di Dio
18% EstrattiFernando Pessoa
Il mito è quel nulla che è tutto. Lo stesso sole che apre i cieli è un mito brillante e muto, il corpo morto di Dio, vivente e nudo. Questi, che qui approdò, poiché non c’era cominciò ad esistere. Senza esistere ci bastò. Per non essere venuto venne e ci ⋯
Zeus e Prometeo
15% Giulio Maria ChiodiMitologia
La vicenda raccontata dal mito, il rifiuto di Prometeo Titano figlio di Giapeto e di Climene figlia di Oceano. In origine era solamente un Titano intelligente che riuscì ad ingannare Zeus, ma successivamente fu trasformato nel creatore e salvatore del genere umano mentre Zeus appare come un crudele tiranno. Quando i Titani sfidarono... Leggi di piegarsi alla volontà di Zeus, evoca paradigmaticamente una questione che noi definiremo di principio: l’indipendenza del sapere del potere. Chi ha il potere non ha il sapere e chi ha il sapere non⋯
Tutto è un cerchio
15% Alce NeroFrammenti
Voi avete notato che ogni cosa fatta da un Indiano è in un cerchio. Questo succede perché il Potere dell’Universo agisce secondo dei cerchi e ogni cosa tende ad essere rotonda. Nei tempi antichi, quando eravamo un popolo forte e felice, ogni nostro potere⋯
Il giudizio di Paride
15% MediaMitologiaSergio Parilli
Quando Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, la dea dell’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi e della bellezza, arrivò all’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi tutti gli dèi la accolsero con un applauso, solo due dee non si unirono a quell’applauso: Hera Antica divinità lunare venerata ad Argo; più tardi, ma molto prima di Omero, considerata regina del cielo. Come tale la si ritenne figlia di Crono e di Rea, fu la terza ad essere stata ingoiata dal padre. Fu madre di Ares, di Ilizia, di... Leggi ed Atena. Le due dee erano gelose della bellezza di Afrodite, fino ad allora erano loro l⋯