Eroe ateniese, figlio di Posidone, avrebbe inventato la prima nave da guerra, in concorrenza con Giasone o Argo (Plin. Nat. hist. 7, 57, 207). Aveva un tempietto ad Atene (Demost. 8, 29; 21, 570 e Schol. ad Demost. 21, 580; Harpocrat. Lex. 236). Una nave ateniese, usata nelle cerimonie rituali, portava questo nome, ed anche un figlio di Pericle (Schol. ad Aristoph. Aves 1204; Schol. ad Demost. ibidem).
Il nome è un semplice composto di παρά-, “presso” ed ἅλς “mare”; il significato è “marino” o meglio “colui che sta presso il mare” (cfr. παράλιος, “costiero, che sta presso i mare”, “abitante del litorale”, cfr. παραλία, “costa”).

Crediti
   •  Πάραλος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Nave che anela il mare
26% AforismiEdgar Lee MastersSchiele Art
Dare significato alla vita può sortire follia, ma la vita senza significato è tortura dell’irrequietezza e del desiderio vago – è una nave che anela il mare eppur lo teme.
Teseo lo spartiacque
14% Bruno SnellStorie
Eppure questo mito greco è più storico di quel tipo di tradizione leggendaria che incontriamo spesso presso altri popoli. Quando, oggi, un contadino o pastore greco racconta delle vecchie rovine abbandonate del paese, comincia press’a poco così: «Una volt⋯
Le dune del mare
13% AforismiThomas Mann
Le cause di ogni avvenimento assomigliano alle dune del mare: una è preposta sempre all’altra, e l’ultima, presso la quale si potrebbe riposare, sta nell’infinito. • Thomas Mann • • • • Pinterest • Chrys Roboras •
Raggi X
12% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Se osserviamo ai raggi X la casa del paziente vedremo i fantasmi dei libri sugli scaffali silenziosi o accatastati nel corridoio o su comodini e tavoli. Vedremo anche un taccuino con disegni, linee e frecce che divergono e si intersecano: sono i viaggi in⋯
Solitudine che vaga
12% Schiele ArtToni Morrison
C’è una solitudine che può essere cullata. Le braccia incrociate che stringono le ginocchia. Continua, continua questo movimento che, a differenza di quello di una nave, rende calmi e contiene in sé colui che culla. È una cosa interna — tesa come la pelle⋯