Cavallo alato nato dal sangue di Medusa Una delle Gorgoni, l'unica mortale delle tre, figlia delle divinità marine Forco e Cheto. Era in origine una bella fanciulla, ma le sue chiome vennero tramutate in serpenti da Atena che volle punirla per essersi concessa a Poseidone in uno dei templi dedicati alla... Leggi, uccisa da Perseo Figlio di Danae e di Zeus e nipote di Acrisio re di Argo. Dato che Polidette considerava d'impaccio per le sue intenzione poco oneste nei confronti di Danae pensò di toglirselo dai piedi spingendo il giovane ad imprese impossibili. Perseo con l'incoscienza della gioventù... Leggi. Portava sul mondo i lampi e i tuoni di Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi finchè venne domato da Bellerofonte BellerofonteNome che significa uccisore di Bellero. Non si conoscono con precisione i suoi genitori, giacché si favoleggia fosse figlio di Glauco re di Corinto. Ma Glauco era anche un epiteto di Poseidone, dunque potrebbe essere figlio del dio marino. La madre si chiamava Eurimeda... Leggi che, cavalcandolo, uccise la Chimera Mostro favoloso, figlia di Idra, poi partorí Chimera, che fuoco spirava, che immane era, tremenda, veloce nei piedi, gagliarda. Essa tre teste aveva: la prima di fiero leone, l'altra di capra, la terza di serpe, d'orribile drago (Esiodo, Teogonia). Fu uccisa da Bellerofonte. Vomitava... Leggi e lottò contro le Amazzoni AmazzoniFavoloso popolo di donne guerriere che abitavano nella Cappadocia sulle rive del Termodonte, ma a volte si spingevano fino alla Scizia. Esse non ammettevano uomini nel loro paese, perciò una volta l'anno s'incontravano con loro per la continuazione della specie. Facevano morire oppure storpiavano... Leggi. Quando però l’eroe volle farsi trasportare fino all’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi, il cavallo lo disarcionò.
Secondo una credenza ellenistica, dopo la morte di Bellerofonte, Pegaso scese sull’Elicona e, mentre le Muse I Romani assimimilarono le Muse con le loro antiche divinità locali chiamate Camene e che erano ninfe delle sorgenti e delle acque venerate presso il boschetto di Porta Capena. Figlie di Zeus e di Mnemosine (che significa Memoria). Il sommo dio si unì per... Leggi cantavano, battè lo zoccolo sul monte producendo una fessura dalla quale sgorgò una fonte le cui acque donavano l’estro poetico.


Crediti

   • Πήγασος •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
 Pegaso (Tiepolo) Figlio di Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi e di Medusa.
Insolito il suo modo di nascere, Medusa era già gravida quando Perseo le mozzò la testa e proprio dal collo e dal sangue di Medusa nacque Pegaso il cavallo alato.
Portava sul mondo i lampi e i tuoni di Zeus finché venne domato da Bellerofonte che, seguendo il responso di un oracolo, passò una notte nel tempio di Atena, durante la quale la dea, con delle briglie d’oro in mano, gli apparve in sogno facendogli vedere come usarle. Al suo risveglio trovò le briglie accanto a sé e facendone uso così come aveva visto nel sogno riuscì facilmente a domarlo (pare che lo catturò mentre beveva alla fonte Peirene Donna Corinzia fu mutata in fonte a seguito le lacrime versate piangendo il figlio Cencria involontariamente ucciso da Artemide. Nelle sue acque veniva temprato il bronzo corinzio. Questo mito ci è stato tramandato solo da Pausania nel Viaggio in Grecia, libro II. Curiosità: Pegaso... Leggi).
L’eroe cavalcando Pegaso compì diverse imprese quali: l’uccisione della Chimera e la lotta contro le Amazzoni.
Pegaso, non volendosi prestare a un sacrilegio, disarcionò Bellerofonte quando questi voleva farsi trasportare sull’Olimpo per raggiungere gli dèi.
Pegaso trovò nuovamente rifugio nelle stalle olimpiche e al servizio di Zeus, recandogli i tuoni e i lampi.
Secondo una credenza ellenistica, dopo la morte di Bellerofonte, Pegaso scese sull’Elicona e, mentre le Muse cantavano, batté lo zoccolo sul monte producendo una fessura dalla quale sgorgò una fonte le cui acque donavano l’estro poetico.


Crediti

   • Πήγασος •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Cavallo alato, legato alle storie di Perseo e Bellerofonte, figlio di Posidone e della Gorgone Medusa o della Terra, fecondata dal sangue della Gorgone (Hes. Theog. 276 ss.; 325). Fu trasformato in costellazione, dopo che ebbe fatto sgorgare una fonte con un colpo di zoccolo (Arat. Phaen. 205-224, che lo chiama solamente Hippos; Hygin. Astr. 2, 18, 1).
Potrebbe derivare (Frisk, GEW, Chantraine, DELG s. v.) da πηγός, “forte, solido”, detto di cavalli in Hom. Il. 9, 124, come interpreta anche Kretschmer (“Glotta” 31, 1951, p. 95 s.). L’etimologia tradizionale è collegata invece a πηγή, “fonte, sorgente”, in relazione alla leggenda secondo la quale con un colpo di zoccolo Pegaso avrebbe fatto scaturire la fonte Ippocrene sul monte Elicona (Hes. Theog. 282). Carnoy (DEMGR) propende per quest’ultima interpretazione, aggiungendo che si tratta di una forma pelasgica, come dimostra il suffisso -ασος (cfr. anche Van Windekens, Le Pélasgique, p. 55). Chantraine ritiene però che si tratti di un’etimologia popolare.


Crediti

   • Πήγασος •
 • DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Lo scudo di Perseo
26% LibriMaria StellaMitologia
Gli antichi greci raccontavano tante storie su Perseo, ma certamente quella che amavano di più era quella in cui il figlio di Zeus e Danae Unica figlia di Acrisio re di Argo e di Euridice. Acrisio avendo avuto dallo oracolo di Delfi la predizione che un giorno sarebbe stato ucciso dal nipote, egli rimediò chiudendo la figlia in una cella sotterranea con la sola compagnia di una ancella, sicuro... Leggi riusciva a tagliare la testa a Medusa, la terribile creatura che aveva delle serpi al posto dei capelli e rendeva di⋯
L’asino in pena
18% Edmond JabèsPoesieSchiele Art
Un asino era davvero in pena a raccontare la sua vita d’asino al bel cavallo bianco che lo sdegnava. «Esprimiti come un cavallo», gli diceva il cavallo. E l’asino gli rispondeva: «Non posso che esprimermi come un asino: lo sono. » Ma irritato il cavallo g⋯
L’accumulazione originaria
17% Karl MarxSocietà
Se il denaro, secondo Augier, viene al mondo con una macchia di sangue sulla guancia, il capitale nasce grondante sangue e fango dalla testa ai piedi.
Il sogno è conoscenza
16% AforismiPaul ValérySchiele Art
Che puro gioco di lampi sottili consuma ogni diamante d’impalpabile schiuma, e quanta pace che sia nata sembra; quando sopra l’abisso un sole posa, opere schiette d’una causa eterna, scintilla il tempo e il sogno è conoscenza.
Sopra l’abisso un sole posa
16% Paul ValéryPoesie
Che puro gioco di lampi sottili consuma ogni diamante d’impalpabile schiuma, e quanta pace che sia nata sembra; quando sopra l’abisso un sole posa, opere schiette d’una causa eterna, scintilla il tempo e il sogno è conoscenza.