Nome dell’eroe eponimo del popolo dei Pelasgi, noti già ad Omero (Il. 10, 429; Od. 19, 177); avrebbero occupato il Peloponneso (l’Arcadia) e la Tessaglia e sarebbero stati i piú antichi discendenti di Deucalione (Apollod. Bibl. 2, 1, 1; 3, 8, 1); sarebbero vissuti prima dell’arrivo delle stirpi elleniche, alcune delle quali peraltro si dichiaravano “autoctone”. Le tradizioni in proposito sono varie e confuse.
Difficile stabilire un’etimologia convincente (R. J. Allan in Snell, Lex.fr.Epos, p. 1123). Già in epoca arcaica si tende a confondere Πελασγός con πέλαγος, “mare”, identificandolo con il figlio primordiale di Gaia, di nome Ponto (sulla base di Hesiod. Th. 126-132, che parla in realtà del πέλαγος … Πόντος, per cui il primo non sarebbe nemmeno un nome proprio; si veda Asius Sam. Fr. 8 Bernabé), generato sui monti da Gaia, “affinché vi fosse la stirpe degli uomini”. Kretschmer (“Glotta” 1, 1907, p. 16) ha fatto derivare Πελασγοί da *Πελαγσ-κοί, “abitante della distesa piatta del mare (πέλαγος)“, ipotesi con cui concorda anche Carnoy (DEMGR). Chantraine (DELG, s. v. Πελασγοί), invece ritiene questa ipotesi non accettabile né per il senso, né per la forma. Facile supporre, trattandosi di un popolo pregreco, che si tratti di un termine del sostrato.

Crediti
   •  Πελασγός  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Fraintendimento del corpo
19% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Abbastanza spesso mi sono chiesto se la filosofia, in un calcolo complessivo, non sia stata fino a oggi principalmente soltanto un’interpretazione del corpo e un fraintendimento del corpo. Dietro i supremi giudizi di valore, da cui fino a oggi è stata gui⋯
Ricevuta come esistente
17% FilosofiaTucidide
Noi crediamo – rispetto alla divinità, per ipotesi, e rispetto al genere umano, con certezza – che generalmente sia necessità di natura che comandi il più forte. Non fummo noi a stabilire questa legge, né i primi a usarla dacché era stabilita. La usiamo p⋯
Invulnerabilità ideologica
16% Doré GalleryErich Auerbach
La Commedia ha rappresentato l’unità fisica, etica e politica del cosmo scolastico-cristiano in un’epoca in cui essa cominciava a perdere la sua invulnerabilità ideologica: l’atteggiamento concettuale di Dante è quello difensivo di un conservatore e la su⋯
Dalla parte del popolo
15% Fëdor DostoevskijFrammenti
La salvezza della Russia deriva dal popolo. E il monastero russo, da tempi immemorabili, è dalla parte del popolo. Se il popolo vive nell’isolamento, anche noi viviamo nell’isolamento. Il popolo crede, come crediamo noi, e un riformatore non credente non ⋯
Un popolo minore preso nel suo divenire
15% FilosofiaGilles Deleuze
La salute come letteratura, come scrittura, consiste nell’inventare un popolo che manca. Inventare un popolo spetta alla funzione fabulatrice. Non si scrive con i propri ricordi, a meno di farne l’origine o la destinazione collettive di un popolo a venire⋯