Popolo menzionato con gli Enieni una sola volta nel Catalogo delle navi, Hom. Il. 2, 748-754, che fu guidato a Troia da Guneo. Vivevano presso un affluente del Peneo (dal nome interessante di Titaresso, un ramo dello StigeEra il fiume infernale che girava nove volte attorno all'Ade. La dea con lo stesso nome era madre di Zelo, Nike, Crato e Bia. Zeus per ricompensarla di essere immediatamente intervenuta in suo aiuto nella guerra contro i Titani, stabilì che il suo nome... Leggi infernale), che scorre da una zona a est di DodonaAntica città dell'Epiro. sede di uno dei più famosi santuari, sacro a Zeus, dove il dio dava i suoi responsi a mezzo dei sacerdoti e delle sacerdotesse che ascoltavano lo stormire delle foglie delle querce del vicino bosco sacro, dal volo delle colombe che... Leggi in EpiroFiglia di Echione e di Agave, nipote di Cadmo, sorella di Penteo; secondo una tarda fonte eziologica, accompagnando Cadmo e Armonia nel loro esilio sarebbe stata l'eponima dell'Epiro (Parthen. Narr. Am. 32). Il nome ἤπειρος significa "terraferma"; si tratta di un termine con suffisso... Leggi verso la Tessaglia. Secondo Eustath. Comm. ad loc. erano di stirpe eolica e provenivano dalla Tessaglia, per cui il loro nome è anche attestato con geminazione della -ρ, Περραιβοί.
Voce probabilmente eolica, da scrivere con geminazione della rho; potrebbe essere collegata con πέρας, “oltre”, e indicare un popolo stanziato “al di là” di un fiume o una catena montuosa, rispetto a un ipotetico “osservatore”. In Schol. a Il. 2, 744 si parla di una regione chiamata Περαιβία, dalla quale venivano popoli di stirpe dorica, cfr. anche Schol. Pind. Pyth. 1, 126; Schol. Lycoph. Alex. 1389.

Crediti
   •  Περαιβοί  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
A un occhiello sanguinava un garofano
17% Jorge Luis BorgesLibri
Tutto cominciò per il sospetto (forse esagerato) che gli Dei non sapessero parlare. Secoli di vita randagia e ferina avevano atrofizzato quanto avevano di umano; la luna dell’Islam e la croce di Roma erano state implacabili con quei profughi. Fronti basse⋯
Respirare la propria solitudine
17% Natalia GinzburgSchiele Art
Ognuno di noi è sbandato e balordo in una zona di sé e qualche volta fortemente attratto dal vagabondare e dal respirare niente altro che la propria solitudine, e allora in questa zona ognuno di noi può trasferirsi per capirti.
Barca che punta verso l’abisso
16% Roberto BolañoSchiele Art
Il viaggio, tutta la poesia, è come una barca o una tumultuosa carovana che punta dritto verso l’abisso, ma il viaggiatore, lo possiamo intuire dal suo disgusto, dalla sua disperazione e dal suo disprezzo, vuole salvarsi. Quello che finalmente trova, come⋯
Tramite di qualcosa
16% Antonio MorescoSchiele Art
Gli antichi, parlando della Musa che li ispirava, si esprimevano in modo ingenuo che magari adesso può essere facile compatire e deridere da parte di chi crede di saperne di più. Però, attraverso questa loro presunta ingenuità, ci stavano invece dicendo u⋯
Espediente per la sottomissione
15% Etienne De La BoétiePolitica
Giunse notizia a Ciro che gli abitanti di Sardi erano scesi in rivolta. Avrebbe potuto ridurli in un attimo ai suoi voleri; ma, non volendo distruggere una così bella città e neppure essere obbligato a tenervi di guardia un esercito, per garantirsene la s⋯