Figlio di Illiro, fratello di Encheleo, Dardano, Taulante e altri; capostipite dei Pe(r)rebi, popolo stanziato a nord del fiume Peneo, tra l’Epiro e la Tessaglia, secondo Appian. Illyr. 4. Il popolo (ma non l’eponimo) è citato in Hom. Il. 2, 749 (hapax) con il contingente partito da Dodona in Epiro sotto la guida di Guneo. La discendenza di questi popoli dai figli del Ciclope Polifemo e di Galatea, Illiro, Celto e Galas, che diverranno rispettivamente capostipiti degli Illiri, dei Celti e dei Galati (Appian. Illyr. 3-4) appare autoschediastica e largamente fantasiosa.
Significa probabilmente “appartenente al popolo dei Perebi”, vedi l’etimo s. v., anche se non manca il tentativo di farne l’eroe eponimo della regione Peraibía e dei suoi abitanti, cfr. il citato passo di Appian. Illyr. 4. In Schol. ad Hom. Il. 2, 744 si parla di una regione chiamata Περαιβία, a nord dell’EpiroFiglia di Echione e di Agave, nipote di Cadmo, sorella di Penteo; secondo una tarda fonte eziologica, accompagnando Cadmo e Armonia nel loro esilio sarebbe stata l'eponima dell'Epiro (Parthen. Narr. Am. 32). Il nome ἤπειρος significa "terraferma"; si tratta di un termine con suffisso... Leggi, presso la catena del Pindo; cfr. Schol. in Lycoph. Alex. 1389. Diverse grafie, Pereboia, Peraiboia, compaiono in Schol. Pind. Pyth. 1, 126.

Crediti
   •  Περαίβος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
I singoli vedono il bene
16% Jean-Jacques RousseauSchiele Art
Da solo il popolo vuole sempre il bene, ma non sempre, da solo, lo vede. La volontà generale è sempre retta, ma il giudizio che la guida non è sempre illuminato. Bisogna presentarle gli oggetti talvolta quali sono e talvolta quali debbono sembrare; bisogn⋯
Dalla parte del popolo
15% Fëdor DostoevskijFrammenti
La salvezza della Russia deriva dal popolo. E il monastero russo, da tempi immemorabili, è dalla parte del popolo. Se il popolo vive nell’isolamento, anche noi viviamo nell’isolamento. Il popolo crede, come crediamo noi, e un riformatore non credente non ⋯
Nessuno mi uccide con l’inganno
13% LibriOmero di Chio
Allora io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi standogli accanto dissi al Ciclope tenendo con le mani una ciotola di nero: “su, bevi il vino, Ciclope, dopo aver mangiato la carne umana, perché tu sappia che bevanda è questa che alla nostra nave serbava. Te lo avevo portato in offerta, se mai⋯
Un popolo minore preso nel suo divenire
13% FilosofiaGilles Deleuze
La salute come letteratura, come scrittura, consiste nell’inventare un popolo che manca. Inventare un popolo spetta alla funzione fabulatrice. Non si scrive con i propri ricordi, a meno di farne l’origine o la destinazione collettive di un popolo a venire⋯
Figli della brama
12% Khalil GibranSchiele Art
I vostri figli non sono i vostri figli. Sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di sé. Essi non provengono da voi, ma per tramite vostro, e benché stiano con voi non vi appartengono.