Il piú giovane dei figli di Pirro – Neottolemo e di Andromaca, che divenne la concubina di quest’ultimo dopo la morte di Ettore e la caduta della città di Troia. Dall’Epiro, dov’era nato, emigrò in Teutrania (AsiaNinfa figlia di Oceano e di Teti, diede il suo nome a una delle tre parti del mondo allora conosciuto.... Leggi Minore, Misia), alle foci del fiume Caico, e là, avendo sconfitto in singolar tenzone un certo Areio, re di quella terra, ne conquistò il regno, dedicando un monumento (mnèma) alla memoria di sua madre. Divenne cosí il fondatore e l’eponimo della città asiatica di Pergamo (Paus. 1, 11, 1 ss.). Una tradizione diversa vuole Pergamo fondata da Grino, discendente dell’eroe Telefo, che avrebbe chiamato in suo aiuto l’eroe Pergamo dall’Epiro, e lo avrebbe onorato intitolando a lui la città (cfr. Serv. ad Verg. Ecl. 6, 72).
Il toponimo potrebbe derivare dall’indoeuropeo *bhrgh-o- *bhergh-, “proteggere” (cfr. Pokorny, Indog. Etym. Wört., p. 140) con suffisso -αμο, presente come -ασο in nomi microasiatici e illirici, cfr. il patronimico del troiano Deicoonte, Περγασίδης, Hom. Il. 5, 534-535 (von Kamptz, Homerische Personennamen p. 138, § 49c; p. 341, § 82). Secondo Van Windekens (Le Pélasgique, p. 131) si tratterebbe di un nome pelasgico, dato che tramite questa lingua si possono spiegare i mutamenti consonantici β / π- avvenuti nel passaggio dall’indoeuropeo. Sembra probabile che il nome dell’eroe eponimo sia derivato da quello della rocca, che ancor oggi si chiama Bergama, e come nome comune signifca “acropoli, parte alta di un abitato”, di solito ben fortificato, cfr. l’uso omerico di chiamare cosí la parte alta di Troia Città della Troade, chiamata propriamente Ilio dai Greci, teatro della decennale guerra. Secondo la leggenda sarebbe stata fondata da Troe, nipote di Dardano e padre di Ilo. Le sue mura sarebbero state costruite da Apollo e da Poseidone come espiazione per il tentativo di... Leggi.

Crediti
   •  Πέργαμος  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Chi sono gli eroi?
18% AnonimoPercorsi
Di certo, a questi non escono raggi dagli occhi né hanno superpoteri. Gli eroi sono ordinari, persone correnti come me e te; l’unica cosa che li distingue, è il loro coraggio, la compassione, la dignità e l’integrità di fronte ad una situazione ingiusta, ⋯
Krumau Town
17% Schiele ArtWikipedia
Porzione della città di Krumlov. Il centro storico della città è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Era conosciuta come Krumau fino alla Seconda guerra mondiale quando alla fine furono espulsi gli abitanti di lingua tedesca. • Wikipedia⋯
Il giudizio di Paride
16% MediaMitologiaSergio Parilli
Quando Afrodite AfroditeDea greca dell'amore, i romani la identificarono in Venere. In occidente il culto della dea ebbe il suo maggior centro in Sicilia ad Erice dove esisteva un tempio dedicato a Tanit. Si praticavano riti di fecondità e la prostituzione sacra. Dalla Sicilia il culto... Leggi, la dea dell’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi e della bellezza, arrivò all’OlimpoEra la montagna sulla quale gli dèi avevano la loro sede. È alta tremila metri e fa parte alla catena montuosa che si estende tra la Tessaglia e la Macedonia. Con la sua cima ricoperta di nevi in inverno è nella sua base prosperoso... Leggi tutti gli dèi la accolsero con un applauso, solo due dee non si unirono a quell’applauso: Hera Antica divinità lunare venerata ad Argo; più tardi, ma molto prima di Omero, considerata regina del cielo. Come tale la si ritenne figlia di Crono e di Rea, fu la terza ad essere stata ingoiata dal padre. Fu madre di Ares, di Ilizia, di... Leggi ed Atena AtenaEra figlia di Zeus e di Metis. Così come aveva fatto Crono anche Zeus divorò la moglie incinta in modo di avere sempre con sè la consigliera. finita la gestazione Zeus avrebbe partorito la figlia dalla testa. Efesto funse da ostetrico spaccandogli la testa... Leggi. Le due dee erano gelose della bellezza di Afrodite, fino ad allora erano loro l⋯
Comprensione zittita dall’emozione
15% Boris PasternakPercorsi
Oh come si desidera a volte poter scappare dall’insulsa monotonia dell’umana eloquenza, dalle frasi sublimi, per cercare rifugio nella natura, apparentemente così silenziosa, oppure nel mutismo di fatiche lunghe ed estenuanti, del sonnoNell'antica mitologia greca, il dio del sonno, figlio dell'Erebo e della Notte.... Leggi profondo, di music⋯
Cercare rifugio nella natura
15% Boris PasternakPercorsi
Oh come si desidera a volte poter scappare dall’insulsa monotonia dell’umana eloquenza, dalle frasi sublimi, per cercare rifugio nella natura, apparentemente così silenziosa, oppure nel mutismo di fatiche lunghe ed estenuanti, del sonno profondo, di music⋯