1. Guerriero acheo, figlio di Copreo di Micene (portaordini e araldo di Euristeo Nipote di Perseo. La sua nascita fu affrettata da Era per impedire che Eracle, figlio della cugina Alcmena, avesse la primogenitura. Regnava su Tirinto, Argo e Micene. Fu lui, per volere di Era, a imporre a Eracle le "fatiche" che dovevano dare gloria all'eroe.... Leggi), ucciso a terra da Ettore dopo che era caduto inciampando nello scudo; Hom. Il. 15, vv. 638-651. 2. Guerriero troiano ucciso da Teucro figlio di Telamone in Hom. Il. 14, 515, unica menzione. 3. Brigante armato di clava, figlio di Efesto ed Anticlea, ucciso da Teseo presso Epidauro (Apollod. Bibl. 3, 16. 1; Plut. Thes. 8, 1).
Il nome è un composto della preposizione περὶ, nel significato superlativo di “molto” e di -φη-της, nome d’agente che si trova solo in composizione, derivato dal verbo φημί, “parlare” e potrebbe significare “loquace”, “che parla molto” (Wathelet, Dictionn. des Troyens, p. 882). Oppure, intendendo il componente verbale in senso passivo, si potrebbe intendere “colui di cui si parla molto”, “celebre, famoso”.

Crediti
   •  Περιφήτης  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Lo lasciarono
13% Joseph RothSchiele Art
Lo lasciarono. Si avvicinò alla finestra e li guardò salire in macchina. Gli parve di doverli benedire come figlioli che intraprendano una via molto difficile oppure una molto fortunata. Non li vedrò più – pensò poi – e non li benedirò nemmeno. La mia ben⋯
La nota dove lei aspetta
13% Marcel ProustSchiele Art
A quest’epoca della vita, l’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi ci ha già colpiti più volte; esso non si evolve più seguendo soltanto le sue proprie leggi sconosciute e fatali dinanzi al nostro cuore stupito e passivo. Veniamo in suo aiuto, lo falsiamo con la memoria e la suggestione.⋯
Atto linguistico altamente ambiguo
13% AforismiJean BaudrillardSchiele Art
L’amore parla molto, è un discorso. Si dichiara, e spesso culmina in questa dichiarazione in cui finisce: atto linguistico altamente ambiguo, quasi indecente.
Il libro e la notte
13% Marguerite DurasTesti
Uno scrittore è una persona strana. È una contraddizione e anche un non-senso. Scrivere, inoltre, è un non parlare. È uno stare zitto. È ululare senza far rumore. Uno scrittore, è una persona che riposa, molto spesso, ascolta molto. Non parla molto, perch⋯
Malattia incompatibile
13% Georges CanguilhemSchiele Art
Per malattia dell’uomo normale bisogna intendere il disturbo che nasce dalla lunga permanenza dello stato normale, dall’unità incorruttibile del normale; bisogna intendere la malattia che nasce dalla privazione di malattie, da un’esistenza quasi incompati⋯