Figlia del brigante Sini, ucciso da Teseo; bella e di alta statura, mentre fuggiva per i boschi fu raggiunta dall’eroe che la convinse a unirsi con lui e generò da lei un figlio di nome Melanippo 4., e poi la diede in moglie a Deioneo, figlio di Eurito di Ecalia (Plut. Thes. 8, 3-4; Apollod. Bibl. 3, 16. 2).
Secondo Carnoy (DEMGR) il suo nome potrebbe essere un composto della preposizione περὶ e di γοῦνη, “collina” e significare quindi “habitant les montagnes”, “colei che vive sulle alture”. Esiste un nome femminile persiano, trascritto in greco Ῥοδο-γούνη,, “luogo fiorito di rose”, che potrebbe far pensare a un’origine non greca per il secondo membro del composto. Le ipotesi di Room (Room’s Classical Dictionary, p. 238), che tenta “terra ricca di frutti tutt’intorno”, “fruitful land all around” or “round the vegetable garden”, ricavate dalle uniche notizie che abbiamo di questa fanciulla, che secondo Plutarco si sarebbe rifugiata per fuggire a Teseo Figlio di Egeo re di Atene e di Etra figlia di Pitteo re di Trezene. Nella stessa notte ad Etra si accoppiarono sia Poseidone che Egeo legittimo sposo, ma la donna fu ingravidata solo dal dio, che lasciò ben volentieri ai due mortali, la... Leggi in mezzo alle erbe selvatiche ed ai carciofi, sembrano ancora piú azzardate.

Crediti
   •  Περιγούνη  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
La prerogativa dei forti
18% FilosofiaFriedrich Nietzsche
È cosa di ben pochi essere indipendenti: – è una prerogativa dei forti. E chi tenta di esserlo, anche con il miglior diritto, ma senza esservi “costretto”, dimostra con ciò che egli verosimilmente non è soltanto forte, ma temerario sino alla dismisura.⋯
Prometeo
14% EstrattiFranz Kafka
Prometeo Titano figlio di Giapeto e di Climene figlia di Oceano. In origine era solamente un Titano intelligente che riuscì ad ingannare Zeus, ma successivamente fu trasformato nel creatore e salvatore del genere umano mentre Zeus appare come un crudele tiranno. Quando i Titani sfidarono... Leggi si narrano quattro leggende: Secondo la prima, poiché aveva tradito gli dei per gli uomini, fu incatenato al Caucaso, e gli dei mandavano delle aquile a divorargli il fegato, che continuamente ricresceva. Secondo la seconda, Prometeo per il dolor⋯
Dare avere
12% AnonimoPercorsi
Se dai una moneta a me e io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi do una moneta a te, tutt’e due abbiamo una moneta; se dai una idea a me e io do una idea a te, tutt’e due abbiamo due idee. • Anonimo • • • • • Pinterest • •
Osservazioni psicologiche
12% Arthur SchopenhauerEstratti
Qual valore può avere un essere, che non sia null’altro da ciò che sono appunto milioni di suoi simili? Milioni? Si tratta piuttosto di un’infinità, di un numero senza fine di esseri, che la natura fa scaturire senza tregua, da una sorgente inestinguibile⋯
L’orrenda zitella
12% PoesieSchiele ArtWilliam Blake
Prudenza è una ricca, orrenda zitella corteggiata dall’incapacità. • William Blake • • • • • Egon Schiele • •