1. Nel Catalogo dei Troiani, Hom. Il. 2, 851, è il re dei Paflagoni; forse figlio di Bilsato, arrivato il nono anno in soccorso di Priamo, Apollod. Bibl. Epit. 3, 34-35. Strabone discute del passo omerico e degli Eneti (Veneti) di Paflagonia in 12, 3, 8. Secondo Plinio, Nat. hist. 6, 2 5, sarebbe l’eponimo della Phylaemenia, altro nome della Paflagonia. Viene ucciso da Menelao Figlio di Atreo, il re di Micene, e fratello di Agamennone. Quando sposò Elena, ricevette da Tindareo il trono di Sparta. Ed è proprio Elena, rapita da Paride e causa della guerra di Troia, a dare celebrità a Menelao, che altrimenti sarebbe stato a... Leggi in Hom. Il. 5, 568, ma ricompare in 13, 658, per piangere la morte di suo figlio Arpalione1. Eroe ucciso a Troia da Merione (Hom. Il. 13, 643 ss.); 2. altro personaggio con questo nome è un beota che durante la guerra di Troia fu ucciso da Enea (Qu. Sm. 10, 70). Questo nome deriva da ἁρπαλέος, "amabile, desiderabile", legato a... Leggi 1., ucciso da Merione, Il. 642 ss.; è un problema studiato già dai filologi alessandrini. 2. uno dei molti pretendenti di Penelope Originaria di Sparta, era la moglie di Ulisse di cui per venti anni (dieci di guerra e dieci per il ritorno) attese il ritorno. Assediata da una schiera di pretendenti, seppe tenerli astutamente a bada con la scusa di voler prima terminare di tessere... Leggi, Apollod. Bibl. Epit. 7, 27.
Il nome, di formazione greca, signifca “Che resta saldo in difesa delle porte”, da πύλαι, “porte”, molto produttivo, e μένω, “resto saldo”, “resisto”; cfr. Wathelet, Dict. des Troyens n. 292, p. 942, “qui se tient à la porte”.

Crediti
   •   • Πυλαιμένης
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Osso eroso
17% LibriPaolo Sorrentino
Sai cosa mi piace dei trenini? Che non portano da nessuna parte. La decadenza del Paese è compiuta. A questo punto, non resta che farle un funerale. Triste, pomposo, teatrale, dove la rassegnazione è l’ultimo sentimento che ti resta appiccicato addosso. L⋯
L’anima nobile resta per sempre
16% FilosofiaPlatone
Ed è ignobile quell’amante volgare che si innamora piuttosto del corpo che dell’anima; e del resto non può essere nemmeno costante, giacché è innamorato di qualcosa che costante non è. Non appena appassisce il fiore del corpo, di cui era innamorato, s’inv⋯
Leggere sul serio
16% Idee
C’è chi ti legge come un libro aperto, chi ti chiude come un libro letto, chi ti scrive come un libro bianco, chi ha perso il segnalibro, chi voleva leggerti ma le emozioni non erano in saldo, chi ti ha sfogliato e riposto sullo scaffale, chi ti ha portato⋯
Viviamo per dire chi siamo
13% José SaramagoLinguaggio
Ritengo che tutte le frasi poi, vadano viste nel contesto in cui sono state espresse, perché non possono essere considerate espressioni assolute. A noi scrittori capita, e non è certo la cosa migliore, di cercare sempre frasi interessanti, e quando ci riv⋯
I ragazzi che si amano
13% Jacques PrévertSchiele Art
I ragazzi che si amano si baciano in piedi, contro le porte della notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi, e i passanti che passano li segnano a dito, ma i ragazzi che si amano, non ci sono per nessuno, ed è la loro ombra soltanto, che trema nella notte, stimolando la rabbia dei passanti,⋯