Con questo termine i Trezenii chiamarono l’Oleastro (ritorto) in cui si impigliarono le redini del cocchio di Ippolito Figlio di Teseo e di Antiope. La matrigna Fedra si innamora di lui che la respinge, allora Fedra offesa nel suo amore di donna lo denuncia a Teseo di avere insidiato il suo onore. Teseo che aveva reso dei servigi a Poseidone aveva avuto... Leggi, che per questo si capovolse e uccise il giovane.

Crediti
   •  ῥάχους  •
 • Miti3000
 • Mitologia e dintorni
Similari
Reggere le redini delle pasioni
24% FilosofiaPlatone
L’anima è paragonata a un cocchio trainato da due cavalli alati. Il primo, nero, rappresenta la cosiddetta ‘anima concupiscente’, ovverosia le passioni fisiche che ci tengono legati al corpo. Questo cavallo spinge verso il basso, e alla morte del corpo ci⋯
Redini dell’esistenza
17% Giordano BrunoSocietà
Verrà un giorno che l’uomo si sveglierà dall’oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo… l’uomo non ha limiti e quando un giorno se ne re⋯
Il ciclo virtuoso
15% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Si rivive il proprio passato, per prenderne le redini, nonché le proprie responsabilità; e là, dove avevamo subìto, pur essendo parte attiva, con la sopraggiunta consapevolezza, lo si modifica e ci si modifica, uscendo così dal giro e dal ripetersi inutil⋯
Come i miti operano nelle menti
14% Claude Lévi-StraussSocietà
La lingua è una forma di ragione umana, la quale ha la sua relativa logica interna e di cui l’uomo non sa nulla. Potrei dimostrare, non come gli uomini pensano nei miti, ma come i miti operano nelle menti degli uomini senza che loro siano informati di que⋯
Più severa è la selezione, peggio sta l’uomo
13% Henry MillerSocietà
Io Figlia di Inaco, primo re di Argo, amata da Zeus e da lui trasformata in vacca. La bella Io, principessa di Argo, fu amata da Zeus che si unì a lei avvolgendola in una fitta caligine. Il fatto non sfuggì alla sospettosa Era che,... Leggi me ne stavo saldato alla scrivania e viaggiavo per il mondo a velocità di lampo1. Figlio del troiano Laomedonte, eponimo di Lamponeia in Troade (Hom. Il. 15, 526; 20, 238). 2. Uno dei cavalli della quadriga di Ettore, con Eto, Podargo 1 e Xanto 2, nutriti amorevolmente da Andromaca con abbondante frumento e vino (Hom. Il. 8, 185-190).... Leggi, e imparavo che dappertutto è lo stesso – fame, umiliazione, ignoranza, vizio, avidità, estorsione, intrigo, tortura, dispotismo; la disumanità dell’uomo con l’uomo: le pas⋯