Popolo immaginario citato da Diod. Sic. Bibl. 3, 23, 1, che vive sul Golfo Arabico presso il fiume Asa, e si nutre di radici di canne. Stabone parla di simili R. presso Meroe, sul lato nilotico del Mar Rosso, 16, 4, 9. Altri Rizofagi sono elencati insieme agli Erpetositi, ai Ftirofagi, ai Miotrotti e agli Etiopi Macrobii, in luoghi improbabili vicino al fiume Oceano, perché si astengono, a differenza dei popoli antropofagi, dal mangiare carne umana (Porphyr. apud Macar. Magn. Apocrit. III 15).
Significa semplicemente “Mangiatori di radici”, da ῥίζα, “radice”, e il tema φαγ-, “mangiare”; composto verbale retrogrado e transitivo.

Crediti
   •  Ῥιζοφάγοι  •
 • cfr. pagina web: DEMGOL •
 • Dizionario Etimologico della Mitologia Greca •
Similari
Oggettività che valorizza l’esperienza
15% Aldo CarotenutoPercorsi
I problemi autentici non sono mai riferiti a fattori esterni, come la ricchezza, il prestigio, la bellezza, ma hanno sempre a che fare con la nostra anima. Si può pranzare nel più lussuoso ristorante del mondo o si può semplicemente mangiare un panino, ma⋯
Un don Chisciotte
13% FrammentiHermann Hesse
Tu avevi in cuore una visione della vita, una fede, un postulato, eri pronto ad agire, soffrire, a sacrificarti e poi ti accorgesti a poco a poco che il mondo non chiedeva affatto gesta e sacrifici e cose simili, che la vita non è un poema sublime con per⋯
Luce priva di ombre
13% FrammentiSamuel Beckett
Quanto t’affidavi, in moto come in quiete, agli occhi chiusi, nelle tue oreFiglie di Zeus e di Temi, in origine divinità della natura e dell'ordine, delle stagioni e delle piogge, più tardi connesse anche al concetto della Giustizia. Furono talvolta identificate con le Cariti (le Grazie) e chiamate Auxo e Carpo, nomi alludenti alla semina, alla... Leggi di veglia! Giorno e notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi. A quel buio perfetto. Quella luce priva di ombre. Semplicemente per andartene.
Il cliente
11% AforismiAntonio de CurtisPolitica
A proposito di politica: non si potrebbe mangiare qualche cosarellina?
Le vive rocce
11% HaikuHoshà Anà RabbàSchiele Art
Le rocce della valle di Kiso mettono radici, al tramonto autunnale.