Personificazione del mare, a cui i naviganti facevano sacrifici prima di salpare.


Crediti

   • Θάλασσα •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Madre dei Telchini (ΤελχῖνεςCreature ibride cretesi, poi diffusesi a Cipro e Rodi, i Telchini erano originariamente delle divinità marine: avrebbero allevato e nutrito Poseidone, affidato loro da Rea. Una volta cresciuto, il dio si innamorò di Alia, dea del mare e sorella dei Telchini, e ne generò... Leggi). Anche la personificazione del mare, a cui i naviganti facevano sacrifici prima di salpare.


Crediti

   • Θάλασσα •
 • Miti 3000 •
 • Mitologia e dintorni •
Similari
Il bello della terra
34% FilosofiaMartin Heidegger
Il pensiero rammemorante dei naviganti, pensando costantemente alla terra straniera e alla patria, raccoglie certo il “bello della terra” come fondamento di tutti gli enti. Ma questo pensiero che raccoglie tutto nell’uno non va ancora alla sorgente. Per a⋯
Fare niente in modo perfetto
28% Eduardo De FilippoSchiele Art
Tutti credono che far niente sia una cosa facile, ma bisogna vedere questo niente come lo fanno. Socrate, Platone, Diogene, non facevano niente tutto il giorno, ma quel niente lo facevano in modo perfetto. • Eduardo De Filippo • • • • • Pinterest • • • Eg⋯
La più bella delle belle
25% Beatrice MonroyPercorsi
Madre, con l’olio profumato ho dato agio al tuo dolore di spezzarsi. Le mie dita hanno percorso il tuo corpo mentre i tuoi occhi di bambina, fissavano esterrefatti il buio in cui tra poco sarebbero stati costretti a calare. Poi ho spogliato, ti ho strofin⋯
Il Mediterraneo e l’Europa
23% LibriPredrag Matvejević
I Greci avevano più termini per il mare: hals è il sale, il mare come materia; pontos è il mare come distesa e viaggio; pelagos è il vasto e aperto mare; thalassa è un concetto di carattere generale (di origine sconosciuta, forse cretese), mare come esper⋯
Siamo chi se ne va
22% Jorge Luis BorgesPoesie
Non vi sarà mai cosa che non sia una nube. Lo son le cattedrali di vasta pietra e bibliche vetrate che il tempo spianerà. Lo è l’Odissea, che cambia come il mare. Se la riapri sempre cambia qualcosa. Anche il riflesso del tuo viso è già un altro nello spe⋯