Figlia del re di TraciaEroina eponima della Tracia, figlia di Oceano e Partenope. Deriva da θρᾴξ, θρᾳκός, che è un nome di popolo senza etimologia, secondo Chantraine (DELG, s. v. Θρᾴξ). Carnoy (DEMGR) ritiene che si possa trattare di un derivato dell'indoeuropeo *treus, "essere fiorente", dato che nella... Leggi Bisalte, amata da PosidonePosidone è in Omero uno dei tre figli di Crono e di Rea che si divisero il regno del padre: gli toccò il dominio del mare (Hom. Il. 15, 187-193), mentre Ade ebbe il regno degli Inferi e Zeus quello del cielo. L'associazione con... Leggi che la rapì e la condusse nell’isola di Crumissa.
Posidone aveva trasformato se stesso in un arieteIl Montone dal "vello d'oro" (χρυσόμαλλος), animale immortale che salvò Frisso dal sacrificio, e portò in volo lui e sua sorella Elle verso il Ponto Eussino (Apollod. Bibl. 1, 9 1). Già Ecateo (Fr. 17 Fowler) riferiva che l'animale prese la parola per confortare... Leggi e Teofane in una pecora; dalla loro unione nacque un ariete dal vello d’oroEra la pelle dell'ariete nato da Teofane e da Poseidone, donato poi da Ermes a Nefele, moglie di Atamante e madre di Frisso e di Elle. Quando per gli intrighi di Ino i due ragazzi dovettero essere sacrificati, la madre li fece fuggire in... Leggi.


Crediti

Similari
Armonico assolo
19% FrammentiWilliam Shakespeare
L’identità non era equivalenza: con la loro natura, unica pur sotto un duplice nome, esse non contavano né per uno né per due. La ragione, confusa da se stessa, vedeva l’unione nella loro divisione; assorbita l’una nell’altra, distinta una dall’altra, que⋯
Debolezze aggressive
14% FrammentiMilan Kundera
Erano arrivati a un punto da cui non si poteva proseguire. Dove potevano ancora andare? Non avrebbero mai avuto il permesso di andare all’estero. Non sarebbero più riusciti a trovare la strada di Praga, nessuno avrebbe dato loro un lavoro. Quanto ad andar⋯
Opera emblematica
14% Schiele ArtWikipedia
Lascia che uno nell’altro si sprofondino, per resistersi. • Rainer Maria Rilke • L’abbraccio, realizzata nel 1917, rappresenta due amanti che si abbandonano all’ultimo atto d’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi, mentre fuori dal loro nido si svolge la Grande Guerra. Quello che sembra ⋯
Deriva della speranza
13% AforismiGiacomo Leopardi
L’animo umano è sempre ingannato nelle sue speranze, e sempre ingannabile: sempre deluso dalla speranza medesima, e sempre capace di esserlo: aperto non solo, ma posseduto dalla speranza nell’atto stesso dell’ultima disperazione, nell’atto stesso del suic⋯
Non darsi per vinto
13% Autori VariPoesie
Ho conosciuto l’amore degli uomini, ed era possessivo. Ho conosciuto la loro amicizia, ed era sfruttamento. Ho conosciuto il loro aiuto, ed era umiliazione. Ho conosciuto la pietà degli uomini, ed era degnazione. La loro protezione, ma aveva un secondo fi⋯