Era la pelle dell’arieteIl Montone dal "vello d'oro" (χρυσόμαλλος), animale immortale che salvò Frisso dal sacrificio, e portò in volo lui e sua sorella Elle verso il Ponto Eussino (Apollod. Bibl. 1, 9 1). Già Ecateo (Fr. 17 Fowler) riferiva che l'animale prese la parola per confortare... Leggi nato da TeofaneFiglia del re di Tracia Bisalte, amata da Posidone che la rapì e la condusse nell'isola di Crumissa. Posidone aveva trasformato se stesso in un ariete e Teofane in una pecora; dalla loro unione nacque un ariete dal vello d'oro.... Leggi e da Poseidone Figlio di Crono e di Gea, fratello di Zeus e di Ade. A lui toccò la signoria del mare, comprese le coste e le isole ed essendo la terra territorio franco non disdegnava prendere qualche proprietà. Abitava in un palazzo in fondo agli abissi... Leggi, donato poi da Ermes ErmesFiglio di Zeus e di Maia la più grande delle Pleiadi. Ermes veniva considerato come la personificazione del vento e come tale ne aveva le caratteristiche: la velocità, la leggerezza, l'incostanza, la monelleria e l'umore scherzoso. Caratterizzato da astuzia e abilità, gli furono date... Leggi a Nefele Fu la nuvola che Zeus mutò in sosia di Era e che Issione possedette generando così il primo Centauro (che non aveva nulla a che vedere coi Centauri che conosciamo). In seguito Era la diede in sposa ad Atamante. Atamante, successivamente ripudiò la propria... Leggi, moglie di Atamante Re di Tebe, separatosi dalla moglie Nefele dalla quale aveva avuto due figli, Frisso ed Elle, sposò Ino che con amare calunnie cercò in tutti i modi di indurre Atamante a sacrificare i figli avuti da Nefele. Avuto sentore di quanto si tramava ai... Leggi e madre di FrissoFiglio di Atamante e di Nefele, fratello di Elle (Apollon. Rhod. Argon. 2, 1140-56), fuggì in volo sull'ariete alato dal vello d'oro fino alla terra di Eeta, in Colchide. Il nome deriva da φρίξ, "fremito, brivido" (Chantraine, DELG, s. v.; Nagy, The Best of... Leggi e di ElleFiglia di Atamante e Nefele 1., sorella di Frisso (Apollod. Bibl. 1, 9, 1, Hygin. Fab. 3), diede il suo nome all'Ellesponto. Si tratta di un nome di difficile interpretazione; Höfer (in Roscher, Myth. Lex. I, col. 2029) riporta varie ipotesi, tutte poco accettabili:... Leggi.
Quando per gli intrighi di Ino i due ragazzi dovettero essere sacrificati, la madre li fece fuggire in groppa al sacro animale; durante il viaggio Elle cadde e morì nel mare che da allora ne porta il nome (Ellesponto), ma Frisso giunse in AsiaNinfa figlia di Oceano e di Teti, diede il suo nome a una delle tre parti del mondo allora conosciuto.... Leggi Minore dove sacrificò il montone a Zeus ZeusIn tutta la tradizione letteraria greca, e successivamente nel mondo latino dove assunse il nome di Giove, Zeus appare come il più importante e potente tra gli immortali, colui al quale tutti devono obbedienza. Per sua volontà il bene e il male era distribuito... Leggi. Il vello, che arrecava ricchezza e potenza a chi lo possedeva, fu donato a Eeto re di ColchideRegione dell'Asia dove era custodito il Vello d'oro.... Leggi, e appeso a una quercia del bosco sacro di Ares AresFiglio di Zeus e di Era. Dio della guerra, turbolento e litigioso rappresentava più la violenza che l'eroismo ed il coraggio, perché in guerra Ares non distingue gli amici dai nemici "e volano ciechi i colpi dalle mani". Gli dèi, compreso il padre, non... Leggi, sorvegliato notteDea del fenomeno naturale notte. Per gli Orfici era la dea primigenia che fecondata dal vento, depose l'uovo d'argento dal quale nacque Eros. Per Esiodo la Notte è figlia di Gea e del Caos. Unitasi incestuosamente al fratello Erebo generò: Etere, Thanatos, il Sonno... Leggi e giorno da un dragone. Proprio per riportare in Grecia questo prezioso cimelio fu organizzata la spedizione di Giasone Figlio di Esone che venne privato dal fratellastro Pelia del trono di Iolco, in Tessaglia. Fu affidato alle cure del centauro Chirone; poi, raggiunta l'età adulta, tornò a reclamare il regno che era stato del padre. Pelia accettò di consegnarglielo a patto che prima... Leggi e degli Argonauti Erano i cinquantadue eroi Greci partiti nel lunghissimo ed interminabile viaggio alla conquista del Vello d'oro. Capo supremo della spedizione era Giasone, seguono: Tifi, Ergino, Eufemo, Idmone, Mofo, Acaste, Anfiarao, Admeto, Anfidano, Anfione, Anceo, Argo, Asterione, Asterio, Augia, Bute, Castore, Ceneo, Cefeo, Clito, Echione,... Leggi.


Crediti

   • χρύσειον •
 • Autori Vari •
 • Dizionario dei miti e dei personaggi della Grecia antica •
Similari
Semplificazioni convenzionali
20% Giorgio AntonucciPsicologia
Così la vita sociale è fatta di categorie artificiali astratte che non corrispondono per nulla alla natura effettiva degli uomini ma finiscono per regolarne arbitrariamente i comportamento e le azioni, condizionandone in ogni modo il destino. La società o⋯
Potenza e ricchezza
19% EpicuroFilosofiaSchiele Art
Se la sicurezza nei riguardi degli altri uomini deriva fino a un certo punto da una ben fondata situazione di potenza e ricchezza, la sicurezza più pura proviene dalla vita serena e dall’appartarsi dalla folla. • Epicuro • • Massime Capitali • • Egon Schi⋯
Solo dove è vita, è anche volontà
17% FilosofiaFriedrich Nietzsche
Il mondo non è altro che volontà di potenza, e anche l’uomo non è che volontà di potenza, e nient’altro. Ogni volta che ho incontrato un essere vivente, ho anche trovato la volontà di potenza; e anche nella volontà di colui che serve ho trovato la volontà⋯
Sogni privati al respiro di una madre
15% Schiele ArtSilvana Stremiz
Che sarà di Te ora? Ora che hai aperto gli occhi ora che la realtà si affaccia ora che non troverai più figli a far sorridere i tuoi giorni. Avrai ancora la forza di respirare, di trovare ragioni per cui non mollare? Riuscirà il dolore a trovare pace, il ⋯
L’orma putrida
15% Fëdor DostoevskijFrammenti
Amate gli animali: Dio ha donato loro i rudimenti del pensiero e una gioia imperturbata. Non siate voi a turbarla, non li maltrattate, non privateli della loro gioia, non contrastate il pensiero divino. Uomo, non ti vantare di superiorità nei confronti de⋯