Egon Schiele  ⋯ The Friends
… aveva ragione quel francese che ha detto che la parola è stata data all’uomo per dissimulare il pensiero, ma avrà davvero ragione, alla fin fine sono questioni alle quali non dobbiamo dare giudizi perentori, la cosa più certa è che la parola è il meglio che si possa trovare, il tentativo sempre frustrato per esprimere ciò che, con una parola, chiamiamo pensiero.

Crediti
José Saramago

Egon SchieleThe Friends, 1917 •
Similari
Alla ricerca dell’irraggiungibile
25% Henry MillerSchiele Art
Vedo me stesso per sempre come l’uomo ridicolo, l’anima solitaria, il vagabondo, l’artista inquieto e frustrato, l’uomo innamorato dell’amore Per i Greci Eros, per i Romani Cupido, era rappresentato come un giovanetto nudo di grandissima bellezza armato di un arco col quale scagliava le infallibili frecce dalla cui ferita nasceva il mal d'amore. Era la personificazione della forza irresistibile che spinge gli esseri... Leggi, sempre in cerca dell’assoluto, sempre alla ricerca dell’irraggiungibile. • Henry Miller • • I see myself forever⋯
L’odore delle foglie bagnate
22% José SaramagoSocietà
Il viaggiatore si rammarica che una riga di parole non sia una catena d’immagini, di luci, di suoni, che fra di esse non circoli il vento, che su di esse non piova e che per esempio sia impossibile attendersi che nasca un fiore dentro la o della parola fi⋯
Il male non è profondo
22% FilosofiaHannah Arendt
Il male sfida il pensiero, perché il pensiero cerca di andare in profondità, di toccare le radici e nel momento in cui si occupa del male, è frustrato perché non trova niente. Questa è la sua banalità • Hannah Arendt • • • • • Pinterest • •
Linguaggio metonimico corporeo
21% Salomon ResnikSchiele Art
Egon Schiele mi sembra artista in grado di esprimere impressioni tattili termiche e dolorose come se urlassero vigorosamente per il tramite di uno stile pittorico. Un artista, in grado di rappresentare immagini corporee distorte come parti di un processo ⋯
Eventi incongruenti
21% José SaramagoSchiele Art
È quasi sempre così, un uomo si tormenta, si preoccupa, teme il peggio, crede che il mondo gli chiederà un rendiconto completo, e il mondo è già avanti, a pensare ad altri fatti. • José Saramago • • • • • Egon Schiele • Handstudie, 1913 •